Coppa Italia: la Reggio SC è in finale con i gol di Siclari e Dascola. Il 9 gennaio c’è il Catanzaro

La Reggio Sporting Club si aggiudica il Terzo Turno di Coppa Italia contro il Real Arangea e raggiunge in finale lo Sporting Catanzaro. Partita che, nonostante il risultato, si è giocata a senso unico.

 

È una Reggio SC che fin dai primi minuti impone il proprio gioco, mettendo sotto la squadra di casa.

 

Diverse, infatti, sono le occasioni sprecate dalla squadra di mister Scopelliti che attacca a testa bassa, ma trova di fronte un vero e proprio muro alzato dalla squadra di casa che si immola su ogni palla con grandi salvataggi anche sulla linea di porta. Alla metà del primo tempo, però, si sblocca il punteggio con il gol di Siclari che insacca sul secondo palo dopo un’ottima azione corale. La partita mantiene sempre lo stesso copione con la Reggio SC che continua ad attaccare fino al raddoppio, ancora di Siclari, che questa volta buca l’estremo difensore avversario con un grande tiro. La prima frazione di gioco si conclude con il risultato di 2-0 con Monorchio poco impegnata, con all’attivo una sola parata da segnalare.


Il secondo tempo parte invece con la voglia di rivalsa delle Fighters che approfittano di una disattenzione difensiva e dimezzano lo svantaggio portandosi sul 1-2 con il gol di Sesini. La Reggio SC, alla quale basterebbe anche un pareggio per passare il turno, torna a macinare gioco e spreca molte occasioni nitide per la scarsa precisione sottoporta. La partita viene chiusa con un grande gol di Dascola che, dopo un’altra azione corale, scarica un grande tiro che, leggermente deviato, beffa il portiere di casa.

Match che volge al termine con il risultato di 1-3 che qualifica le biancoblù alla finale del 9 gennaio (sede da definire) nella quale affronteranno la già qualificata Sporting Catanzaro che ha avuto la meglio nel Triangolare A con Academy Crotone e Nausica. In attesa della finale, a breve ci sarà l’uscita del calendario di Serie C femminile stagione 2021-2022.


Ufficio Stampa Reggio SC - M. Priolo