Crescenzo si fida del Città di Mestre: ''Andiamo a Gubbio consapevoli che sarà una gara difficile''

Su una cosa siamo certi di non sbagliare: la partenza del Città di Mestre è stata in linea con le attese della vigilia. Però non mancano i motivi di rimprovero per l'occasione sprecata con il Porto San Giorgio. Riccardo Crescenzo la pensa alla stessa maniera?


“La partenza è stata sicuramente buona - concorda l’esterno mestrino - speravamo di raccogliere questi punti, ma c'erano comunque dei dubbi legati agli avversari che non si conoscono ancora benissimo e al cambio di diversi giocatori nella rosa rispetto all'anno scorso. Non reputiamo di aver sprecato un’occasione, il pareggio col Poerto San Giorgio è stato il risultato corretto per quello visto e dimostrato in campo”.


- La rosa è di assoluta qualità, composta anche da "stranieri" che conoscono a fondo i campionati italiani: anche questa è stata una componente importante per la serie positiva che avete infilato nelle prime giornate?


“sicuramente i nuovi arrivati hanno molta esperienza nel campionato italiano ed in campo internazionale e stanno contribuendo ad alzare l'asticella della rosa, come desiderava la società”.


- Domani vi attende una trasferta che non va presa alla leggera perchè sul suo campo la Vis Gubbio ha sempre fatto soffrire chiunque. Come avete preparato la gara e quali dovranno essere le qualità da esprimere al meglio per superare questo scoglio?


“Sicuramente non sarà una gara semplice. Abbiamo visto che hanno messo molto in difficoltà il Pistoia primo in classficia, sabato scorso. Giocheremo in un campo piccolo, loro sono abituati vedendo i punti raccolti e noi ci siamo preparati allenandoci in spazi ridotti ad alta intensità. Vedremo che verrà fuori”.


Tutti a disposizione di mister Mastrogiacomo in terra eugubina, l’unica eccezione sarà rappresentata dalla defezione del giovane spagnolo Javi Perez, che ha fatto rientro in terra iberica.








Foto: De Toni