breaking news

18/03/2024 12:00

Cus Ancona, prova di maturità contro il Sangiorgio: arriva la qualificazione matematica ai playoff

La 20a giornata decima di ritorno nel campionato nazionale di serie B decreta i primi verdetti con il Cus ancona che vince a Porto San Giorgio e ottiene la qualificazione matematica ai playoff, per il Sangiorgio e Gadtch 2000 invece arriva la retrocessione. Partita che si mette subito in discesa per gli universitari che dopo pochi minuti trovano il vantaggio con una rete di Gabella, immediatamente arriva il raddoppio grazie a un’autorete. La squadra di casa accusa il colpo e non riesce a reagire. Chi invece spinge forte sul pedale dell’acceleratore è il CUS Ancona che si porta sul 4-0 con il capitano Astuti e Ferjani.

Il Sangiorgio prova a tornare in partita, mette a segno una rete ma l’entusiasmo è subito raffreddato dalla quinta rete del CUS, ancora con Ferjani. Squadre che vanno al riposo sul parziale di 5 a 1 con la gara già virtualmente chiusa nel primo tempo. Nella ripresa i locali giocano per tutto il tempo con il quinto di movimento nel disperato tentativo di recuperare, ma arriva la sesta rete con Balzamo bravo a trovare la porta sguarnita dalla propria area. A meta della ripresa c’è la reazione del Sangiorgio che trova due reti, una su rigore, per accorciare sul 6-3, poi ci pensa ancora il capitano Marco Astuti a mettere al sicuro il risultato con la definitiva rete del 7-3 in favore dei dorici.

Soddisfatto a fine gara Fabio Molinari direttore operativo del CUS Ancona.

 “Abbiamo giocato una partita di maturità dimostrando fin dalle prime battute di volerla fare nostra, ma non è stato facile, onore ai nostri avversari che si sono battuti con grande determinazione. Questa vittoria cercata e trovata ci regala il secondo obiettivo stagionale, i playoff, complimenti e un grazie a tutti i ragazzi, a mister Battistini, ai collaboratori dello staff tecnico, a tutti i dirigenti, e ai nostri sostenitori che anche oggi sono accorsi numerosi a sostenerci. Ora ci godiamo un pò di riposo grazie alle due settimane di sosta per la Pasqua, cercheremo di ricaricare le batterie, ma non vogliamo fermarci qua, ci sono ancora due gare che dovremo affrontare con determinazione per ottenere il piazzamento migliore possibile, e lavoreremo per questo, poi penseremo ai playoff”.

Ufficio Stampa Cus Ancona