Dalia Management, Virenti: “A Sulmona pagata l'inesperienza del gruppo, ma si deve ripartire da qui”

La Dalia Management strappa applausi al PalaSerafini. Il vantaggio nel primo tempo di 0 a 4, poi nella seconda frazione forse una fisiologica flessione dovuta alla giovane età del collettivo, seppur con qualche recriminazione arbitrale per la rete del 4-5 che ha scatenato le proteste degli irpini: i Rinaldi Boys sostenevano la palla fosse uscita abbondantemente in fallo laterale.

Il 5-5 definitivo ad un minuto dal termine che ha sancito un punto tra le mura di una delle prime della classe: quota 9 nel girone F, settimo posto e magari quel pizzico di amaro in bocca per quella che poteva essere prestazione da altro risultato.

Lo sa bene la new entry Claudio Virenti

"A Sulmona abbiamo pagato l'inesperienza del gruppo – dice il pivot, autore già di una realizzazione. – Qualcuno è nuovo alla categoria, è una cosa che ci può stare. Da qui dobbiamo ripartire, dimostrando di aver appreso la lezione come è accaduto altre volte. Ora sotto con la partita di Ischia. Sabato al PalaCasale affronteremo la Virtus Libera, per me una delle favorite al successo finale: abbiamo fame di vittoria e di riscatto, ci faremo trovare pronti".


n.s.