Defender, si interrompe (a testa alta) il magic-moment: i tre punti volano verso la Capitale

Niente da fare, sul parquet del PalaPansini, per una Defender Giovinazzo C5 generosa che cede alla Roma C5, vittoriosa 1-4. I giallorossi, avanti 0-3 nella prima frazione prima dei due pali consecutivi colpiti da Silon Junior e della rete di Marolla (1-3), infliggono la settima sconfitta stagionale al club di Carlucci. I biancoverdi cadono in casa dopo tre successi e la bellezza di cinque risultati utili di fila con l’onore delle armi, visto che sono riusciti a mettere in difficoltà la quarta forza del girone B di Serie A2 Élite pur in inferiorità numerica, dopo l’espulsione (doppio giallo) a Montelli in avvio di ripresa. I giovinazzesi restano sempre al settimo posto, a quota 22, a pari merito con la Polisportiva Futura sconfitta a Melilli. I play-off, adesso, distano 6 lunghezze. 

LA CRONACA - Bernardo, privo dello squalificato Palumbo, schiera Di Capua, Piscitelli, Dibenedetto, Roselli e Silon Junior, mentre Di Vittorio si affida a Ganho, Fantini, Caique, Lara e Kamel. I locali cominciano con più intraprendenza (Ganho è super su Piscitelli e Roselli), ma il primo contropiede ospite, sull’asse Lara-Caique, è letale per i giovinazzesi: 0-1 al 3’. Il quintetto di casa risponde non appena si torna a giocare (girata in area di Fermino, fuori di un soffio), ma Fantini scappa a destra, supera anche Di Capua e da posizione defilata raddoppia: 0-2 al 9’. Roselli, in avanti, perde l’attimo giusto (Ganho gli scippa il cuoio in uscita), mentre dall’altra parte Caique indovina il gol del sabato: pallone sotto il sette e parziale di 0-3 all’11’. Non è, invece, fortunato Silon che colpisce due pali in serie (il secondo su palla inattiva), prima della rete di Marolla, servito dal fondo da Fermino, al 17’. All’intervallo è 1-3.

Si ricomincia nel segno del Giovinazzo: il missile terra-aria di Silon indirizzato sotto la traversa, su calcio da fermo, colpisce in pieno il volto di Kamel. Che si ripete quando, sulla riga bianca, respinge un destro a botta sicura di Dibenedetto. In mezzo, il rosso a Montelli, espulso dopo un fallo su Ganho. I padroni di casa, nonostante l’inferiorità, hanno coraggio e continuano ad attaccare con Roselli (tentativo alto) e con Piscitelli (rasoiata addosso al portiere). La Roma chiude i conti con una ripartenza sull’asse Dal Lago-Kamel, al 18'. Finisce 1-4.


DEFENDER GIOVINAZZO-ROMA C5 1-4 (pt 1-3)

DEFENDER GIOVINAZZO: Di Capua, Roselli, Dibenedetto, Piscitelli, Silon, Greco, Menini, Fanfula, Fermino, Marolla, Montelli, La Notte. All. Bernardo

ROMA C5: Ganho, Fantini, Da Silva, Kamel, Lara, Colasanti, Lombardini, Lutta, Lavrendi, Dal Lago, Perugino, Nicocelli. All. Di Vittorio

ARBITRI: Andrea Frau (Carbonia), Davide Copat (Pordenone) CRONO: Sergio De Gennaro (Molfetta)

MARCATORI: pt 3'43'' Caique (R), 9'00'' Fantini (R), 11'26'' Caique (R), 17'28'' Marolla (D); st 18'48'' Kamel (R)

NOTE: ammoniti Dal Lago (R), Nicocelli (D), Lavrendi (R), Ganho (R), Roselli (D). Espulso a 9'38'' st Montelli (D) per somma di ammonzioni



Ufficio stampa Defender Giovinazzo