Della Matrice manda in estasi Valente: l'Hatria espugna Celano e sale al secondo posto (vetta a -5)

L’Hatria coglie tre punti pesantissimi a Celano, passando per 2-1 sul campo dello Sport Center e in virtù dei risultati maturati sugli altri campi, pareggio della Lisciani Teramo ad Avezzano (2-2 con l’Orione) compreso, vola solitaria all’inseguimento della capolista, separata adesso da cinque lunghezze. Insomma, un sabato positivo a tutto tondo per la squadra di Alfredo Valente, che nel finale ha piazzato la stoccata vincente grazie all’opportunismo di Della Matrice.


LA CRONACA - Primo tempo molto equilibrato, con i padroni di casa che hanno giocato meglio e creato diverse occasioni che Di Sante ha sventato con bravura. Nulla di fatto all’intervallo, ma la sensazione era che la gara, nella seconda parte, si sarebbe accesa. E così è stata.


Confronto che anche nel secondo tempo si manteneva sul filo dell’equilibrio, con biancorossi e ospiti che si procuravano diverse opportunità per sbloccare il punteggio. L’espulsione di     proprio nel momento di maggior pressione esercitata dall’Hatria, sembrava poter far pendere il piatto della bilancia dalla parte teramana, invece la squadra di Valente non riusciva a concretizzare la superiorità numerica. 


Lo Sport Center riprendeva animo e appena ristabilita la parità usufruiva di un rigore sul quale Di Sante che si superava e neutralizzava il tiro di Cotturone. Era comunque l’anteprima del vantaggio locale che arrivava tre minuti dopo, sempre su penalty che stavolta Cotturone metteva dentro per l’1-0 celanese. Nemmeno il tempo di festeggiare che stavolta era l’Hatria a vedersi concedere la massima punizione, che capitan Angelozzi trasformava per il pari.


Nelle battute conclusive gli animi tra le panchine si accendevano e ne faceva le spese Maura per gli ospiti e Coronato per i marsicani. Ultimo giro di lancetta con lo Sport Center che provava la carta della portiere di movimento, ma era scaltro Della Matrice a rubare la sfera al portatore di palla nel mentre stava costruendo l’azione, insaccando a porta vuota il gol del 2-1 per una vittoria fondamentale, che vale come detto la seconda poltrona solitaria in classifica.










Foto: Eleonora Raglione