Il rammarico di Pellegrini: "Questa Ternana non meritava una beffa simile". Domani sera test a Russi

Perdere praticamente all'ultimo respiro. E' quello che è successo alla Ternana, letteralmente beffata allo scadere dal Cus Ancona. E risultato che fa ancor più male se si pensa che all'intervallo la squadra di Pellegrini era avanti per 2-0. Il tecnico è profondamente rammaricato.

“E’ difficile commentare - afferma Federico Pellegrini - quello che è successo in questa partita e sinceramente non me la sento di criticare i ragazzi visto che sono stati spinti dalla loro voglia di vincere per riscattare la pesante sconfitta di otto giorni fa. La squadra ha giocato una buona partita ma un leggero calo nella ripresa, dovuto alla mancanza di allenamento, dato che siamo stati in quarantena senza poterci allenare per un paio di settimane, ci ha un po' frenato nell’intensità. Questa sconfitta - conclude Pellegrini - dopo aver anche apprezzato la prestazione del nuovo arrivato (Thiago Amarchande ha infatti debuttato sabato scorso, n.d.c.), speriamo che non mini il morale dei ragazzi che devono essere fieri di come hanno giocato oggi e di come hanno messo in difficoltà la capolista. Purtroppo, però, senza raccogliere nulla".

E domani si torna in campo, per affrontare il Russi nella trasferta logisticamente più scomoda dell'intera stagione. Fischio d'inizio alle ore 19,30.