Domus, Battaia ne è convinto: ''La Final Eight ci inorgoglisce tanto, capiremo di che pasta siamo''

Si accende fra poche ore il sipario sulla Final Eight di Policoro. Per la prima volta nella sua storia la Domus Bresso è intenzionata a fare bella figura, lasciando il meglio di sé sul parquet della cittadina ionica.

Ne sa qualcosa il bomber Cristian Battaia i cui gol sono stati decisivi per arrivare alla Final Eight e, di conseguenza, per la vittoria del campionato di B e l'ascesa nella seconda categoria nazionale.

“Questa Final Eight ha tutta la sensazione e il gusto di una conquista ottenuta con grande fatica e carattere. Siamo tra le otto migliori formazioni di Italia di serie B e questa cosa ci inorgoglisce molto, ma allo stesso tempo ci fa lavorare sodo perché vogliamo capire davvero di che pasta siamo fatti”, sono le parole di Battaia.

Dove vuole arrivare la Domus.

“Arrivati a questo punto porsi dei limiti non avrebbe molto senso. Scenderemo in campo convinti di poter combattere contro chiunque. Sappiamo che in queste competizioni a eliminazione diretta può non vincere il più forte, ma vince chi è in grado di sfruttare tutte le situazioni e capitalizzarle meglio degli altri. Siamo molto carichi, stiamo tutti bene e venderemo cara la pelle”, spiega sempre Battaia.

Una stagione esaltante culminata con la promozione in A2.

“Credo che l’aver tenuto intatto lo zoccolo duro che aveva fatto bene nell’anno precedente abbia cementato il lavoro passato e dato la possibilità di creare e affinare il lavoro tattico fatto quest’anno”.

Una vittoria del campionato figlia di lavoro e programmazione.

“Siamo partiti con delle consapevolezze che all’inizio ci hanno aiutato a fare il vuoto dietro, poi la capacità di adattamento, sacrificio e gestione delle risorse , ha permesso di mantenere la distanza in classifica in quei momenti di emergenza causati da una serie di infortuni avvenuti in sfortunata sequenza. E infine abbiamo giocato liberi di testa, senza fare mai calcoli. La partita più importante era quella che arrivava il sabato successivo”.


emme elle


COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE