Domus, un punto e non ci si pensa più. Marrone aspetta i playoff: ''E' arrivato il nostro momento!''

Un punto con il Videoton, giusto per non avere problemi nel testa a testa a distanza con l’Orange, e poi pensare ai playoff e al “secondo campionato” che partirà dalla’8 maggio con in palio l’A2, traguardo che solo due elette potranno raggiungere. Luigi Marrone è pronto a vivere la fase decisiva della stagione, da protagonista, ora che i problemi fisici sono definitivamente un ricordo: riusciremo a vederlo esultare come è successo tante volte in passato?


“Con i problemi fisici ho già dato e spero possano bastare per quest’anno - ribatte ironicamente l’attaccante bressese. - Dopo due mesi e mezzo di assenza, tra infortuni e una forma fisica e mentale da recuperare, a Cagliari ho ripreso a giocare e ho ritrovato il gol… speriamo di non smettere”.


- Quella di domani è una partita da gestire cercando di evitare di correre ogni rischio. Sei fiducioso?


“Domani sarà decisiva per staccare il pass per i playoff, dovremo essere bravi a farci trovare pronti ed affrontare la partita con decisione e concentrazione”.


- Infortuni, Covid, problemi di logistica, l'esonero di Battaia... Possiamo dire che quest'anno alla Domus non è veramente mancato nulla. La tua analisi sulla stagione e le tue aspettative per i (speriamo) playoff?


“Si, è vero, è stato un anno turbolento per molti aspetti, dopo la sconfitta con la MGM e il conseguente esonero del mister, i playoff sembravano compromessi e irraggiungibili, ma questo gruppo, nonostante tutto, non molla mai, nonostante le tante difficoltà! Ci davano per finiti, ma domani avremo la possibilità di conquistare qualcosa di insperato, a detta di molti e tutto dipenderà solo da noi. Ci tenevo a ringraziare i compagni di squadra per il supporto ricevuto durante la fase post-infortunio, mi hanno aiutato a recuperare le energie mentali che avevo perso e per uno non più giovanissimo… fanno la differenza. Sono orgoglioso di questo gruppo. Grazie ragazzi, domani tocca a noi”.