E' il solito Charraoui-show! La Elledì Fossano dilaga nello scontro al vertice e torna in vetta

È la partita più attesa della stagione, Lecco-Elledì non ha solo in palio i tre punti assegnati ai vincitori. Il peso specifico della gara è ben evidenziato dalla prima fase, momento in cui le due squadre si studiano senza scoprirsi particolarmente. Scarpetta è il più ispirato dei blucelesti, il numero 7 dopo aver recuperato la sfera, impegna, a tre giri d'orologio dal fischio d'inizio, per la prima volta Cafagna. Il primo intervento di Di Tomaso è invece su una conclusione da fuori di Charraoui. L'Elledì cresce e gestisce con continuità la sfera, i lombardi provano ad approfittarne colpendo in contropiede. È Charraoui a sbloccare, a cinque minuti dalla fine della prima frazione, la disputa. La sua conclusione è imprendibile e supera l'estremo difensore locale all'incrocio dei pali. Il Lecco alza il baricentro, ma il risultato non cambia. Quando le squadre raggiungono gli spogliatoi, il tabellone (0-1) sorride ai gialloblù, ma mister Giuliano perde per problemi fisici Richichi, costretto a lasciare il terreno di gioco.

La pausa fa bene a Oanea e compagni che dopo poco più di un minuto raddoppiano con Zanella (0-2): da pochi passi il numero 9 non sbaglia. La reazione è a opera di Joao che colpisce la traversa. I ritmi sono elevatissimi, Lucchese commette un'ingenuità e Charraoui ne approfitta concludendo in porta (0-3). Palla di nuovo in campo e Castillo mette a referto il primo gol dei suoi (1-3). Charraoui, a 12’04’’dal termine, inventa sulla banda di sinistra e serve splendidamente il taglio del capitano: Oanea è impeccabile e riporta la sua squadra sul +3 (1-4).

Parrilla si affida al portiere di movimento, ma il Lecco non è cinico. Dall'altra parte Soufian Charraoui è incontenibile e in ripartenza scrive 5-1 per gli ospiti. Il sesto sigillo è carioca: ancora assist dell'olandese e marcatura di Radaelli.

Nel finale ci sono segnali di vita del Lecco con Iacobuzio (2-6). La partita non è però mai in discussione e Radaelli fa doppietta centrando i pali dalla sua metà campo in un momento in cui la porta non era difesa da nessuno. L'ottavo gol è praticamente una fotocopia con Zanella che questa volta scrive per la seconda volta il suo nome.

Tre punti che riportano, seppur con una partita giocata in più, l'Elledì in vetta.

 

Ufficio Stampa Elledì Fossano Futsal - Enrico Longo

Foto di Alberto Gandolfo