breaking news

14/05/2021 16:50

Elledì Fossano, avanti con i play-off: è il turno del Videoton. Rengifo: ''Squadra che non molla''

Archiviato il primo turno con il successo, maturato negli ultimi minuti, con la Domus Bresso, la Elledì Fossano trova il Videoton Crema e l'obiettivo è quello di sfatare un tabù.
I lombardi, allenati da mister Angelo De Ieso, hanno chiuso al 3° posto la stagione regolare con 50 punti (6 in meno rispetto ai fossanesi) e hanno superato 8-7, dopo i tempi supplementari, il Leon nel Primo Turno Playoff. Negli ultimi 2 precedenti con la Elledì Fossano, il Videoton ha raccolto 4 punti, pareggiando in casa per 6-6 e vincendo in rimonta in trasferta per 5-3.
Nel 2° Turno, opposto al team capitanato da Oanea, il Videoton non potrà contare sul miglior marcatore della stagione, Nielson De Freitas (22 gol prima dei playoff), espulso nel corso dell'ultima gara. I giocatori di qualità però non mancheranno, occhi puntati sul numero 10 Lorenzo Porceddu, autore di 19 gol in stagione e del sigillo decisivo nell'ultima sfida. Attenzione anche allo stato di forma del classe 1990 Gaspare Pagano, mattatore con il poker personale nel big match con il Leon.
A presentare la sfida per i gialloblù è il bomber Rengifo. 

"Sappiamo che sarà dura - dice - affrontiamo una squadra che ha avuto grande costanza durante tutto l'arco della stagione, togliendosi belle soddisfazioni. Una partita secca alza più il livello del gioco e della concentrazione, da ambo le parti. Sarà una bella partita, loro difensivamente sono molto agguerriti, una squadra che non molla mai. Sarà difficile, ma dipende da noi trovare il bandolo della matassa: sarà proprio questa la chiave per vincere la partita". 
In caso di parità al termine dei 40 minuti, si accederà ai supplementari e, se nessuna delle due compagini prevarrà sull'altra, accederà al turno successivo la squadra con il miglior piazzamento dopo la regular season, ovvero la Elledì.
La partita verrà disputata sabato 15 maggio, alle ore 16, e trasmessa sulla nostra Pagina Facebook con le riprese di Gian Paolo Suppa e la telecronaca di Enrico Longo.