breaking news
  • 01/12/2021 22:13 Serie B girone F: nel posticipo della 7ª giornata di andata Alma Salerno-AMB Frosinone 4-3

23/11/2021 13:26

Esordio al Flaminio amaro per la Virtus Romagna: il Santu Predu infligge il primo k.o. stagionale

La Virtus Romagna, nella sua prima partita stagionale sul parquet di casa del Flaminio, trova la prima sconfitta in campionato per mano del Santu Predu che si impone di misura per 3-2.


Una partita scorbutica, particolarmente spinosa, che alla fine del primo tempo si trovano a inseguire le avversarie sotto 2-0 per colpa di due errori pagati a caro prezzo. Nell’intervallo coach Imbriani dà la giusta carica alle sue che rientrano in campo maggiormente sciolte: le virtussine chiudono le sarde nella propria metà campo per tutti i 20 minuti effettivi di gioco, collezionano tantissime occasioni da gol, ma la sfortuna e una grandissima serata di Evans tra i pali sbarrano la strada verso la rimonta.


La Virtus approccia l’incontro con un pizzico di eccessiva frenesia. La prima partita in casa dopo mesi si sente e le giocatrici di Imbriani commettono errori tecnici e di piazzamento ai quali non si è abituati. Proprio da un errore in fase di possesso nasce il gol che sblocca l’incontro di Carta, che pochi minuti dopo l’1-0 trova anche il raddoppio con un’altra azione in ripartenza veloce dopo un contrasto vincente nella metà campo della Virtus.


La ripresa è un forcing continuo delle virtussine. La prima metà di tempo rischia di essere particolarmente scoraggiante viste le tante occasioni andate in fumo, ma le giocatrici di Imbriani non escono mentalmente dalla partita e nel giro di due minuti impattano sul 2-2: prima con Sara Berti e poi grazie a Valentina Falcioni.


Imbriani schiera il portiere di movimento e la Virtus carica a testa bassa. Il gol sembra essere nell’aria, il pubblico spinge dagli spalti, la partita ora è a senso unico ma la rete del vantaggio non si concretizza. Al 18’ succede l’irreparabile: Carta fa tripletta e segna il definitivo 3-2. La Virtus prova nei minuti finali un’ultima reazione, ma la demoralizzazione nel gruppo è tanta e il tempo è poco.


Al termine dell’incontro parla Valentina Falcioni, una delle giocatrici con maggiore esperienza, che conosce bene la Virtus e il suo ambiente: «Dispiace molto per questa sconfitta, è stata una partita a senso unico, il nostro rammarico è quello di non aver sfruttato tutte le occasioni create: siamo state sfortunate e sono state brave loro a sfruttare quelle tre occasioni che hanno avuto, perché non abbiamo lasciate altre chance se non quelle in cui poi hanno segnato».


Alle virtussine è mancata la zampata finale una volta raggiunte le avversarie sul 2-2: "Eravamo anche riuscite a riprenderla, ma a livello psicologico subire il terzo gol è stato provante. Abbiamo costruito belle azioni, abbiamo avuto pazienza, ma dispiace perché non siamo riuscite a concretizzare. Sapevamo che avrebbero difeso con grande attenzione e siamo riuscite a trovare il varco giusto diverse volte, ma poi sempre per questione di dettagli non abbiamo segnato". 


Ora però testa al lavoro da fare in settimana, con l’obiettivo di tornare a vincere domenica prossima: "Dispiace perdere così la prima partita in casa davanti al nostro pubblico, che era davvero numeroso. Ma le battute di arresto capitano, dobbiamo lavorare sugli errori e ripartire sin da subito. Abbiamo perso punti importanti, ma nulla è compromesso e dobbiamo lavorare con serenità". 







Ufficio Stampa Virtus Romagna