Essedi Maschito, Di Chirico: “Tre retrocessioni sono tante, la salvezza va conquistata in casa”

Test amichevole in famiglia con la juniores questo sabato per l'Essedi Maschito, ad una settimana esatta dall'inizio del campionato che vedrà la squadra di mister Pasquale Cuviello giocare all'esordio, nel girone G di Serie B, il derby lucano contro il Senise.

"Abbiamo questo test-match in famiglia, in questo fine settimana in Basilcata c'è la Coppa italia e non è stato possibile organizzare amichevoli con le squadre di C1 della regione - spiega il vice-presidente dell'Essedi Maschito Giuseppe Di Chirico.

Intanto dopo l'elimazione in Coppa Divisione l'Essedi Maschito guarda solo all'avvio del campionato di B.

"In Coppa era difficile fare di più contro Molfetta e Manfredonia, anche perchè abbiamo giocato praticamente con l'Under 19  a parte due ragazzi che militano nel gruppo di prima squadra - prosegue Di Chirico - venendo proprio alla prima squadra Il roster dell'anno scorso è rimasto lo stesso per il 90%. Non sarà facile salvarsi visto che sono ben tre retrocessioni a girone. Bisogna arrivare almemo quart'ultimi e non è cosa semplice in un girone a 12 squadre. Sarà un campionato complicato, ma noi vogliamo provarci e cercare di arrivare a garantirci anche il prossimo anno la permanenza nella categoria nazionale. Se non dovesse essere così, non sarebbe comunque una tragedia".

Nell'area del Vulture e dell'Alto Bradano ci sono dei giocatori molto validi dal punto di vista tecnico, anche se poi alla fine preferiscono cimentarsi nel calcio.

"Si è esatto -spiega ancora Di Chirico - i giovani praticano soprattutto il calcio, molto meno il futsal. A differenza di altre aree della regione dove ci sono state tante realtà sportive anche con esperienze importanti nell'ambitod el futsal nazionale, dalle nostre parti anche grandi centri hanno dato poco risalto al calcio a 5. Anche per questo motivo l'anno scorso si è deciso di unire le forze tra EssediSport Venosa e Maschito. Il territorio sono sicuro che ci darà una mano in fatto di sostegno e il nostro palazzetto deve diventare il nostro fortino per costruirci la permanenza. La salvezza la dovremo conquistare in casa grazie all'aopporto dei nostri tifosi", conclude Giuseppe Di Chirico.


emme elle