Eur, il rammarico di Felici: ''Contro il Cus Molise potevamo vincere, ci proveremo col Cesena''

E’ tornato finalmente a muovere la classifica l’Eur Calcio a 5 che dopo 4 sconfitte consecutive è andato ad un passo dal secondo successo stagionale contro il quotato CNL Cus Molise di Marco Sanginario. Il match del Palatolive è terminato con il risultato di 3-3 (doppietta di Bacaro e rete di Carlettino per i padroni di casa) ma è un pareggio che sta strettissimo ai ragazzi dell’Eur che conducevano fino a 16 secondi dalla sirena.

Una vera e propria beffa che nulla toglie però alla grande prestazione messa in mostra dalla squadra di Paolo Minicucci. Come conferma il giovane portiere Cristian Felici che, a dispetto dei suoi 17 anni di età, si è reso protagonista di una prova da veterano. “Sapevamo che sarebbe stata una partita combattuta fino all’ultimo secondo di gioco ed è proprio così che è andata – le sue parole – abbiamo lottato come leoni per tutto il match senza arretrare di un centimetro, anche quando ci siamo trovati in inferiorità numerica. C’è molto rammarico per aver preso gol a 16 secondi dalla fine ma questo non influisce sul nostro stato d’animo. Questo pareggio ci ha tolto 2 punti per noi fondamentali ma almeno ci ha aiutato a smuovere la classifica, vediamo l’aspetto positivo”.

Mercoledì si torna di nuovo in campo per il turno infrasettimanale. L’Eur sarà di scena a Cesena. “Ci aspetta un’altra gara molto difficile e combattuta – conclude Felici – ma noi siamo pronti. Ripartiremo dalla prestazione di sabato, cercando dove possibile di migliorarci per provare a fare risultato. Purtroppo avremo diverse defezioni ma faremo di tutto per tornare a casa con un risultato positivo”. 




Alessandro Bellardini