Eur Massimo, il presidente Cirillo: ''Dispiace per il Catanzaro, competizione dal livello altissimo"

L'Eur Massimo si prepara all'avventura nelle Final Eight di Coppa Italia. Con la rinuncia del Catanzaro causa Covid la formazione capitolina si è garantita l'accesso diretto in semifinale. A fare il punto della situazione è il presidente Andrea Cirillo in una intervista rilasciata al portale Caffè di Roma. Tanti i temi toccati, a partire dal bilancio stagionale, indubbiamente positivo. 

"“Abbiamo iniziato questa stagione con l’obiettivo di far bene senza porci limiti, né in un senso né in un altro. Il sogno che avevamo tutti era quello di raggiungere i Play Off in campionato ed arrivare alle Final Eight di Coppa Italia, incredibilmente abbiamo centrato entrambi gli obiettivi e siamo estremamente orgogliosi". 

Cirillo si concentra poi sull'avventura alle Final Eight di Porto San Giorgio. 

"“Onestamente ci dispiace che il Catanzaro non possa disputare le Final Eight perché giocare un quarto di finale contro una squadra del genere sarebbe stato comunque un qualcosa di unico per noi. Siamo proiettati in semifinale dove il livello sarà già altissimo, basti pensare che incontreremo una tra Benevento, squadra attrezzatissima e di blasone ed Altamarca, che ha una storia fatta addirittura di diversi scudetti vinti. Sarà difficilissimo ma proveremo a fare il colpaccio e comunque vedere questa piccola squadra di quartiere accostata a nomi come Catazanzaro, Altamarca, Modena, Lecco o Treviso fa un effetto bellissimo”.


CLICCA QUI PER L'INTERVISTA COMPLETA