Ferraro e Modafferi show: la Gallinese avanza in Coppa superando il coriaceo Real Arangea (7-4)

Come nella celeberrima favola per bambini, il brutto anatroccolo Gallinese della scorsa settimana si è trasformato in uno splendido cigno. D’altra parte, la morale di questa favola, è che bisogna sempre lavorare duro e credere in sé stessi per poter raggiungere qualunque obiettivo.

 

I ragazzi di mister Pellegrino, siamo sicuri non abbiano letto la fiaba, ma hanno lavorato duro e con impegno durante la settimana, senza sottovalutare l’avversario nonostante partissero da una posizione di vantaggio. Tutto ciò si è tradotto in una grande prestazione, in totale contrapposizione con quella di sette giorni fa, nonostante delle assenze importanti e nonostante la partenza non sia stata delle migliori.

 

Infatti, dopo pochi minuti è il Real Arangea a passare in vantaggio, mentre Modafferi & c. cercavano ancora di prendere le redini del gioco. Il gol rimette in equilibrio perfetto il discorso qualificazione e potrebbe far male, i nostri ragazzi insistono, creano e sprecano parecchio prima di trovare il pareggio con il giovane Ferraro servito alla perfezione da Modafferi, che pochi minuti dopo si ripete fornendo ancora al nostro classe 2002 l’assist per il 2-1.

 

Manca poco allo scadere del tempo e la furia Gallinese travolge i gialloneri di mister Carella che in rapida successione subiscono le reti di Pronestì ed il 4-1 finale su punizione calciata splendidamente dallo straripante Modafferi. In avvio di ripresa il Real Arangea prova subito a mettere in difficoltà i nostri inserendo il portiere di movimento, in pochi minuti però Plutino ed il solito Modafferi chiudono il discorso partita e qualificazione; nonostante ciò gli avversari a questo punto hanno una reazione d’orgoglio, approfittando tra l’altro di un intenso turn-over e di qualche tiro libero concesso (uno anche neutralizzato dal giovane Arcudi all’esordio in serie C1) e si riportano sotto fino al 6-4, prima di capitolare nuovamente per mano di Fortugno che mette il sigillo definitivo sul derby di coppa.

Rivolgiamo comunque i complimenti alla società Real Arangea per il valore, non solo sportivo, dimostrato.

 

Ufficio Stampa