breaking news

04/08/2022 12:15

Fusione Monastir e 360GG, il presidente Carboni: ''Possiamo ben figurare. Il nome del club sarà...''

La fusione tra Monastir Kosmoto e 360GG contribuirà sicuramente a rinvigorire il movimento del futsal sardo sul palcoscenico nazionale. Mentre la Serie A attende dunque di vedere all'opera questa nuova realtà, noi abbiamo avuto modo di scambiare due parole con il presidente del Monastir, Marco Carboni, per avere qualche parere e anticipazione sul futuro che il neonato sodalizio sardo si appresta a vivere nella massima categoria del nostro futsal. 


- Presidente, come prevede che sarà questo nuovo corso in Serie A, sotto la gestione di mister Diego Podda? 


"Credo che rispetto alla passata stagione non ci saranno molte differenze. La nostra squadra è strutturata per affrontare la Serie A e lo staff di cui disponiamo è di prima qualità. Diego Podda non si discute, è un allenatore di primo piano. Certamente troveremo un livello di gioco superiore, ma penso che potremo ben figurare". 


- Come verrà configurato il roster alla luce di questa unione tra Monastir e 360GG? 


"Prima di tutto ci tengo a precisare che il nome della squadra sarà ASD Monastir Kosmoto, anche se nei prossimi comunicati ufficiali verrà riportato il nome di 'Monastir 360GG'. Il roster vedrà delle importanti conferme oltre all'arrivo di nuovi giocatori. Il team manager sarà Lucas Massa". 


- Questa fusione, come è facile immaginare, coinvolgerà in maniera importante anche il settore giovanile... 


"Certamente. Abbiamo davvero molti giovani interessanti, che in Serie A2 abbiamo schierato aldilà del Premio Giovani con il preciso intento di farli crescere. Dal momento che siamo coinvolti anche nel calcio a 11, abbiamo davvero un grande bacino da cui pescare. Considerando che sempre come Monastir abbiamo raggiunto i play-off nella categoria dell'Under19 mentre l'Under17 ha vinto il rispettivo girone di campionato e poi la Coppa Italia, possiamo dire che per il futuro siamo messi bene. E anche nell'ottica della nuova riforma, siamo quindi in buone condizioni. Parlando della questione delle seconde squadre, purtroppo non potremo mai vedere un'Under23 inserita in Serie B: cercheremo allora di capire come i nostri giocatori troveranno il modo di crescere". 


- Sul mercato in entrata ci può fornire qualche dettaglio? 


"Il mercato in entrata si smuoverà presto e le operazioni verranno rese note attraverso le nostre pagine di comunicazione, nient'altro. Colgo però l'occasione per informare che momentaneamente le stesse pagine delle due società, Monastir e 360GG, verranno tenute separate per semplificare l'accesso alle notizie da parte dei tifosi. Un team di esperti nel settore tuttavia è al lavoro per unire i portali d'informazione dei due club per essere così allineati con il nuovo progetto anche sotto il punto di vista della comunicazione".


Massima riserva sui nuovi ingaggi dunque, anche se pare che il brasiliano Alexandre Manoel Da Silva, per tutti Araça, protagonista nelle ultime due stagioni con la maglia del Levante nella prima divisione spagnola, potrebbe presto lasciare la terra iberica per approdare in Sardegna. Sarà necessario tenere gli occhi ben aperti...


l.m.