Canicattì, numeri da record ma non basta. Urso: “Bravi col Sammichele, ora pensiamo ai playoff”

La vittoria contro il Sammichele non è bastata al Canicattì per raggiungere la promozione diretta. Spazio ai play-off, dove la squadra siciliana affronterà il Bitonto dopo aver chiuso al secondo posto (ex-equo con la prima) la regular season.

Contento e soddisfatto dell’operato dei suoi il presidente Enzo Urso.

“La partita col Sammichele, nonostante le tante assenze, in rosa avevamo quattro under, è stata giocata bene. Ci interessa soltanto vincere e così è stata. Entrambe abbiamo giocato a viso aperto con la voglia di vincere, come è giusto che sia in tutti i campi da gioco a prescindere dalla classifica”.

Il massimo dirigente biancorosso prosegue.

“Purtroppo, sapevamo che la nostra vittoria poteva non bastare è così è stato. Le sconfitte interne contro Mascalucia e lo stesso Taranto ci hanno impedito di vincere il campionato. Naturalmente la stagione è stata eccezionale. Chiudiamo la regular season da primi in classifica insieme al Taranto con 50 punti. Miglior attacco di tutti o 4 gironi di A2 con 126 gol; il miglior capocannoniere con 42 gol. Abbiamo raggiunto la Final Four di Coppa Italia ed infine, ciliegina sulla torta, la nostra Under-19 ha vinto la finale contro il Villaurea dopo aver eliminato Mascalucia e Gear e si è aggiudicata il titolo di campione regionale”. 

La stagione non è ancora finita qui.

“Per i playoff affronteremo il Bitonto e cercheremo di onorare al meglio questo minicampionato con la consapevolezza che qualsiasi cosa possa succedere, il prossimo anno saremo ai nastri di partenza e proveremo a vincerlo. Con l’Under19 invece, giocheremo l’andata contro la Futura nello spareggio contro la Calabria. Siamo fiduciosi che il cammino nei play-off scudetto possa proseguire”. 


FUTSAL CANICATTI' 5