Gadtch, la parola d'ordine è cancellare Cerreto. Pagliaro: ''Col Cus Ancona ci faremo perdonare''

E’ stata una settimana difficile in casa Gadtch. La sconfitta di Cerreto d’Esi, giunta in maniera inattesa soprattutto dopo la prestazione di livello offerta contro il Recanati, non ha certo contribuito ad elevare il morale. Contro la Chemiba, i perugini hanno giocato un primo tempo da leoni ma il secondo è stato totalmente da dimenticare: cosa è accaduto soprattutto nella prima metà della ripresa, quando c'è stata una involuzione del gioco tanto netta da far imbufalire il mister?


“E’ così - ammette il portiere Lorenzo Pagliaro. - Fino a cinque minuti dall’intervallo abbiamo interpretato bene la gara, poi siamo calati, calati più mentalmente che fisicamente, forse pensavamo che avevamo la partita in pugno, invece così non è stato e abbiamo subito una sconfitta meritata. Ma che non ci abbatte”.


- Il mister ha usato parole forti per commentare la vostra prestazione. Qual è stata la lezione appresa dal ko di Cerreto e come intenderete replicare sul campo già da sabato?


“Sicuramente che non bisogna mai abbassare i ritmi di gioco, sia fisici che mentali. Questa è la Serie B e non è consentito calare di attenzione”.


- Come si batte il Cus Ancona? Quanto sarà stimolante il desiderio di riscattare il ko di Cerreto?


“Siamo carichi per affrontare il Cus Ancona, la squadra si è allenata bene: dobbiamo fare del PalaPellini il nostro fortino, replicando la prestazione offerta contro il Recanati”.