La Gallinese chiude il 2021 in crescendo. Saverio Cutrupi: “Il gruppo ha retto alle difficoltà”

Un altro valore aggiunto, senza dubbio, nel roster di mister Venanzi, è Saverio Cutrupi, bandiera della Gallinese e come il fratello Alessandro, è arrivato al calcio a 5 dopo una lunga militanza nel calcio (ha giocato fino alla Lega Pro).

Ed è una Gallinese che chiude in crescendo il suo 2021: dopo avere superato Siderno e Reggio SC, è arrivato un rocambolesco pareggio a Polistena e proprio il gol del 4-4 porta la firma di Cutrupi.

“Sì, una gran bella partita contro una squadra forte e bene organizzata che lotterà fino all'ultimo per vincere il campionato, peraltro in un campo molto difficile come testimoniano i risultati dei pianigiani in casa loro. Non sarà stata la nostra migliore partita sul lato tecnico-tattico, ma uscire con un punto sicuramente è molto importante per noi”.

E da questo match si può decisamente capire che la Gallinese si è ritrovata, ha cambiato passo, ed ora punta alla risalita in classifica…

“La posizione in classifica non rispecchia il valore della nostra squadra, però, c’è anche da dire, che i punti si fanno sul campo ed effettivamente ne abbiamo lasciati troppi, anche a causa di errori nostri. Quindi ci siamo ricompattati e i risultati si stanno iniziando a vedere”.

E cosa è cambiato nello specifico secondo te?

“In tutti gli sport di squadra e soprattutto in queste categorie, avere un gruppo coeso e che sta bene insieme è fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati, e magari andare pure oltre. Sembra si sia sbloccato qualcosa in tal senso. In questo la parte più difficile ce l'ha sempre chi gioca meno, e non posso non elogiare un ragazzo come Plutino, che purtroppo in questo periodo sta giocando poco, ma è sempre da esempio per serietà, impegno e voglia di fare parte di questa squadra e come lui anche Politi”.

Cutrupi conclude.

“Volevo ringraziare il mister Pellegrino per quello che ci ha dato in questi anni, per me un grande amico e colgo l’occasione sia per dare il benvenuto a mister Venanzi, che sono sicuro farà molto e sia il bentornato al nostro bomber Stuppino, che ci darà una grossa mano con i suoi gol”.

 

(Foto: Palamara)