Giannattasio è già entrato nella mentalità dell'Olimpia: "Ad Aosta pronti per mantenere il passo"

L'Olimpia Verona non è affatto intenzionata ad abbassare i giri del motore. Dopo la vittoria nel turno infrasettimanale ottenuta contro la Leonardo, fondamentale per tenere a bada una diretta concorrente, gli scaligeri cercheranno di guadagnare altri punti preziosi in casa di un Aosta che arranca nei bassifondi della classifica. A fare il punto della situazione in casa dei gialloblù è il neoacquisto Dario Giannattasio, che a quanto pare si è già ben calato nell'ambiziosa realtà veneta.

- Sario, prima di tutto raccontaci: com'è stato il tuo ambientamento, il tuo impatto nel nuovo mondo dell'Olimpia Verona? 

"Qui a Verona c'è un gruppo molto unito che mi ha permesso di ambientarmi subito. Ho legato molto con i miei nuovi compagni e sono pronto ad aiutarli per raggiungere l‘obiettivo massimo".

- Adesso giocherete contro l'Aosta in una lunga trasferta: come hai visto il gruppo in settimana? Come arrivate a questa sfida? 

"Questa settimana è stata importante per la sfida contro la Leo che ci ha permesso di fare un ulteriore passo in avanti. Le due sfide sono molto vicine e questo ha influito chiaramente nella programmazione degli allenamenti, ma arriveremo pronti e carichi per mantenere il passo". 

- Torniamo sul tuo trasferimento: cosa ti ha spinto a scegliere Verona come nuova tappa della tua carriera?

"Nel prendere questa decisione ho preso un po’ di tempo per scegliere la migliore opzione possibile. L’Olimpia è un ottima società, con una rosa di grande qualità; alla fine ha prevalso la mia voglia di dimostrare e giocare per obiettivi importanti".

l.m.