Gisinti Pistoia, si sta chiudendo un 2021 tutto a tinte arancioni, ma le nuove sfide incalzano

Con il pareggio interno contro il Modena Cavezzo, si è chiuso il 2021 sportivo del Futsal Pistoia. 365 giorni indubbiamente a tinte arancioni, se si considera, infatti, il ruolino di marcia della Gisinti a cominciare dalla prima partita disputata nell'anno solare (il 5 gennaio, sconfitta per 5-4 a Giovinazzo); da quel momento, appena tre sconfitte a cavallo tra vecchia e nuova stagione, ergo facenti parte solo del passato, considerando l'odierna imbattibilità della formazione di mister Lami nell'attuale Girone B. 


Nella fattispecie, essendo la partita contro il Giovinazzo il recupero della 3ª giornata, così come il pareggio interno contro il Manfredonia, recupero della 5ª e datato 12 gennaio, dalla fase di ritorno del Girone C ad oggi si contano solo le sconfitte contro Cus Molise per 3-4 (12ª giornata, 16/01/21), Manfredonia per 8-3 al PalaScaloria (16ª giornata, 20/02/21) e Vis Gubbio per 5-6 (21ª giornata, 10/04/21). Tutto ciò, a fronte di 7 vittorie. 

Facendo, a questo punto, un bilancio numerico, nel 2021 il Futsal Pistoia di mister Lami ha disputato 21 partite, vincendone 15 (di cui 9 consecutive tra Girone C e B),  perdendone appunto quattro e pareggiandone due. Con un resoconto effettivo tra vecchia fase di ritorno ed attuale fase di andata (senza quindi contare i recuperi) di 15V 1P 3S. Le quali vittorie salirebbero a 16 in 22 gare, tenendo conto del successo purtroppo cancellato contro il Porto San Giorgio (ex Futsal Cobà) a causa dell'esclusione di questi ultimi dal campionato in corso. 

Ma fare un bilancio esclusivamente numerico sarebbe troppo formale e, se vogliamo, pure ingeneroso nei confronti dei ragazzi di mister Lami e delle loro gesta nel ventunesimo anno del Terzo Millennio: come dimenticare la vittoria al fotofinish al Palasport di Fucecchio contro il Buldog Lucrezia, o il successo sfiorato contro il Manfredonia, oggi in Serie A, o ancora il colpaccio a casa della Tombesi Ortona? Per non parlare della vittoria per 7-2 contro il Cobà allora capolista, con un clamoroso parziale di 7-0 (sempre a Fucecchio). E poi: il successo all'esordio della stagione '21/'22 contro la fortissima Sampdoria; la prima gioia in A2 contro la Vis Gubbio, bestia nera dello scorso campionato; la vittoria nel derby a Prato a un minuto dalla fine; il roboante 0-6 a casa del Città di Mestre. Fino ad arrivare, per l'appunto, al pareggio rocambolesco contro il Modena Cavezzo, al PalaCarrara. Con il palasport di Via Fermi ulteriore gioia dell'anno per la società del presidente Vannucchi. 

Dal Giovinazzo al Modena, si chiude come un cerchio il 2021 del Futsal Pistoia. Il trentesimo cerchio dalla fondazione del sodalizio arancione. Ma presto, se ne aprirà un altro con l'avvento del 2022. Un anno con nuove sfide all'orizzonte, su tutte il primo posto da difendere, o perlomeno l'obiettivo di banchettare con le grandi del Girone B fino alla fine. In più, il percorso inedito nella Coppa Italia di Serie A2, con la prima fase che ci vedrà impegnati il 9 febbraio prossimo venturo. Ma prima, in ordine cronologico, la conclusione del girone di andata con le gare contro Città di Massa e Futsal Villorba.


Ufficio Stampa Futsal Pistoia


Galleria