GPA, ostacolo Pordenone. Marchesano: “Mese poco fortunato, tornare a vincere sarebbe importante”

Decima giornata di Serie A2 Élite in vista per il Green Project Agency Città di Mestre che domani alle 16 presso il Franchetti affronta la seconda in classifica Pordenone . Non proprio l’avversario migliore per gli arancioneri, visto il momento che i ragazzi di mister De Martin stanno attraversando. Ma proprio nelle difficoltà, vengono fuori le migliori qualità della squadra. Che dovrà fare a meno di Crescenzo, infortunato, ma che ha tutte le intenzioni di dimenticare in fretta Modena.

Che i ramarri non siano l’avversario migliore lo dice la classifica, ma anche il ruolino di marcia dei friulani che hanno inanellato sei vittorie e due sconfitte nelle otto partite disputate, distribuendo equamente i due stop una volta in casa e una in trasferta. Ko arrivati nelle prime due di campionato, per poi però andare avanti in un percorso netto che ha fatto anche due scalpi importanti lontano dalle mura amiche, in casa dello Sporting Altamarca e della CDM Futsal.

Anche grazie alle prestazioni dei due bomber principi nero verdi Sabati Ziberi (dieci gol all’attivo) e Omar Chitoui (nove).

"Tornare a vincere sarebbe molto importante - presenta così il match il numero uno dei mestrini, Domenico Marchesano -. Non è stato un mese molto fortunato per noi: i nostri errori ci hanno penalizzato tanto, ma lavoriamo sempre al massimo per far sì che gli errori non si ripetano. Non serve guardare solo alla classifica ovviamente. Il Pordenone è una squadra ben preparata, che sta cavalcando l’onda positiva. Ma sicuramente faremo del nostro meglio per dimostrare il nostro valore. Mestre e i suoi tifosi meritano una squadra vincente e noi come gruppo stiamo lavorando per arrivare al meglio ad ogni partita, quindi, faremo il possibile per tenere alta la concentrazione ed essere molto cinici sotto porta. Venderemo cara la pelle".


Ufficio stampa Green Project Agency Città di Mestre