GPA, Pires non ci gira attorno: “Con l’Altamarca era scontro diretto. Ora lavoriamo sui dettagli”

Il ko con lo Sporting Altamarca brucia ancora in casa Città di Mestre. Ma in un lungo percorso, com'è la stagione ufficiale, qualche rallentamento ci può anche stare: l'importante è riprendere la corsa  prima possibile. E questo è l'obiettivo principale arancionero come testimoniato dal funambolo argentino Gonzalo Pires, uno che non ama perdere e che di vittorie ne sa qualcosa.

"Quello con l'Altamarca era uno scontro diretto. Loro hanno una bella squadra ma noi volevamo vincere, come in tutte le partite. Purtroppo non siamo riusciti a fare la nostra partita di più nel primo tempo, ma non abbiamo mai mollato.  Quindi, complimenti a loro che hanno portato tre punti a casa. Noi dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo, cercando di pulire quelle piccole cose che ci sono mancate".

E per raggiungere quanto prima il primo obiettivo stagionale. L'accesso alla Coppa Italia.

"Vogliamo puntare a fare il meglio per arrivare il più alto possibile, quindi, qualificarci alla coppa e oltre a quello, però, pensiamo partita dopo partita.

Intanto sabato a Modena.

"Sono convinto - conclude l'asso sudamericano - che raccoglieremo il frutto del lavoro che stiamo facendo".


a.t.








Foto. Marco De Toni