Halimi crede nell'Altamarca: ''Campionato livellato, siamo pronti a giocarcela". Gifema ultimo test

Roald “Aldo” Halimi torna in Serie A2 e si prepara a fare da condottiero ad uno Sporting Altamarca che anela all’inizio del campionato. Il count-down è cominciato dalle parti di Maser e al neo-capitano dei trevigiani chiediamo di descrivere le impressioni ricavate durante la preparazione, sia sul piano personale che di squadra, e come si vive l’attesa del debutto.


“Abbiamo effettuato una buona preparazione, abbastanza mirata. Devo ammettere che il gruppo, anche se non sembrava, perchè ci conoscevamo un po’ tutti, è cambiato tanto e quindi serve ancora tempo per amalgamare il tutto. Però c’è una buonissima attitudine da parte di tutti e questa è la cosa più importante. I risultati delle amichevoli non sono stati sempre soddisfacenti, però sappiamo tutti che i risultati estivi non contano tantissimo”.


- Quanta importanza avrà il test con la Gifema, l’ultimo in vista del campionato?


“Piuttosto credo che il mister farà giocare tanto i giovani come ha sempre fatto. Poi si inizierà a pensare sul al campionato”.


- A proposito, che campionato ti aspetti? Dove pensi che si potrà collocare l'Altamarca?


“Levando due o tre squadre credo che il livello sia molto equilibrato e questa è una cosa davvero interessante, perche ce la possiamo giocare con tutte le nostre avversarie. Ma resta anche un’arma a doppio taglio perche come in un attimo puoi trovarti su, un attimo dopo può succedere il contrario. E io spero vivamente che questo non si verifichi”.








Foto: Marco Priarollo