L'History Roma 3Z è pronta a tuffarsi nel campionato, Rossi: ''Dobbiamo invertire il trend negativo"

Archiviata e metabolizzata la sfortunata parentesi della Coppa Divisione, la Roma 3Z è pronta finalmente ad esordire in campionato. Sabato pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 18, Tiziano Biasini e compagni ospiteranno la Cioli Ariccia per una gara che promette già spettacolo e fuochi d’artificio.

Conferenza stampa della vigilia affidata alle parole di Luca Rossi, arrivato questa estate dall’Atletico Ciampino dopo aver alzato al cielo la Coppa Italia di Serie C1. “Non vedo l'ora che arrivi sabato per l'esordio in campionato – rivela l’Ultimo classe 1996 – siamo reduci dalle due sconfitte di Coppa e abbiamo necessità di invertire questo trend. Non era sicuramente uno dei nostri obiettivi, ma non nascondo che questi due ko qualche ‘pensiero’ l’hanno portato. Personalmente, ho trasformato questi ‘pensieri’ in energia positiva in vista della sfida di sabato ed è quello che ho chiesto di fare anche ai miei compagni”.

La squadra in settimana ha analizzato le cose che non sono andate bene nelle prime due uscite. “Abbiamo avuto un piccolo confronto tra di noi all’interno dello spogliatoio – continua l’ex Campione D’Italia Under 21 con la maglia dell’Orte – e spero di aver trasmesso la voglia e la mentalità che servono per iniziare bene la stagione. Voglia e mentalità che dobbiamo avere in ogni partita per cercare di raggiungere i nostri obiettivi. Ci sono molti ragazzi giovani in rosa ed è importante che capiscano che in questi campionati sono la fame e la cattiveria agonistica, oltre alla preparazione fisica, mentale e tattica, che fanno la differenza. E non possiamo permetterci di non averne il doppio degli altri”.

A partire già da sabato contro Ariccia. “La Cioli è una buona squadra – conclude Rossi – ma personalmente non mi interessa. Abbiamo bisogno dei 3 punti per iniziare bene e dare una scossa a tutto l'ambiente per far capire che ci siamo. Dovremo essere bravi a mettere in campo le cose che proviamo da un mese a questa parte e a capire i momenti della partita. Sicuramente sarà un match difficile ma come lo saranno tutti visto che in questo girone non vedo la classica squadra ammazza campionato. Ogni partita sarà molto combattuta e noi siamo pronti a combattere”. 





Alessandro Bellardini