Idili alza la testa e spinge l'Alghero: "Ora ci attendono solo finali: ci faremo trovare pronti!"

Non mancano certo i motivi di rimpianto in casa della Futsal Alghero per l’epilogo della trasferta di Varese. A lungo la squadra di Rino Monti ha dato la sensazione di avere in mano la gestione del risultato, come testimoniato  dal vantaggio acquisito alla fine del primo tempo: ma nel momento in cui i catalani avrebbero potuto affondare i colpi hanno prestato il fianco ai padroni di casa che hanno colpito tre volte nei 5’ conclusivi, portando il piatto della bilancia a pendere dalla loro parte.

“Avevamo preparato la partita nel migliore dei modi, sapevamo che sarebbe stata una gara molto difficile ma assolutamente alla nostra portata - ricorda capitan Gianluca Idili. - Siamo partiti bene e passati in vantaggio, abbiamo gestito per gran parte del primo tempo i pericoli che creavano. Non siamo riusciti a concretizzare un paio di palle-gol, una a fine primo tempo e una a inizio secondo, entrambe nei loro momenti migliori: si ci fossimo riusciti probabilmente la partita sarebbe cambiata drasticamente, purtroppo siamo andati in calo psicologico e abbiamo iniziato a concedere più spazi. Si poteva fare qualcosa in più sicuramente, ma c’è da fare i complimenti a un Varese ci ha impegnato molto”.

Il primo atto del trittico che potrebbe indirizzare i destini dell’Alghero è, dunque, andato male. Ma la questione-salvezza è assolutamente aperta.

“Ora ci aspettano quattro finali prima della sosta, e le affronteremo tutte dando il massimo, consapevoli - carica capitan Idili - che possiamo ottenere i punti per raggiungere il traguardo”.






Foto: Madau