Il Bitonto non vuole smettere di sognare: il poker alla Diaz serve per blindare il quarto posto

Si chiude nel migliore dei modi il campionato di serie B del Futsal Bitonto 2019 che nell’ultima giornata della stagione regolare, batter per quattro reti a uno i padroni di casa della Diaz e consolida il quarto posto in classifica che gli vale la semifinale contro il Canosa.

Una vittoria, quella di ieri, maturata quasi interamente nella ripresa e condotta in porto grazie alla doppietta di Barbosa, alla rete di Binetti ed al quarto goal stagionale di Marco Ritorno. Per i neroverdi ora, fondamentale sarà staccare la spina per recuperare energie fisiche e mentali, prima di giocarsi il tutto per tutto nella semifinale play off.

LA PARTITA - Mister Pietro Di Bari orfano solo di Deliso, sceglie di partire col cinque composto da Ritorno, Caggianelli, Orlino, Barbosa e Cantieri. L’avvio del Bitonto è da grande squadra e dopo soli due giri di lancette, Barbosa prova a sfondare da sinistra, trovando la risposta del portiere in angolo. Al 7’ il Bitonto ha la prima vera occasione di fare male ai padroni di casa, ma il tocco sicuro di Caggianelli su assist di Orlino, si spegne di poco sul fondo.

Al 9’ il Bitonto passa e lo fa grazie ad un’autentica magia made in Brasil di capitan Barbosa, che se ne va sulla sinistra e da posizione impossibile pesca l’angolo più lontano per battere il portiere e fare 0-1 Bitonto. Passano due minuti ed a provarci è Lovascio col sinistro su schema da calcio piazzato, con palla che si spegne di poco sul fondo. Dopo un avvio in sordina, si fa viva anche la Diaz e lo fa con Iodice, che ruba palla ai neroverdi e dal limite calcia alto.

Sul capovolgimento di fronte il Bitonto prova a far male, ma Barbosa è altruista al momento del tiro e l’occasione si conclude con un nulla di fatto.

La Diaz riparte velocemente e Giancola è costretto al fallo al limite dell’area. Sul calcio piazzato però la retroguardia neroverde respinge per ben quattro volte i tentativi biscegliesi ed il risultato resta fermo sullo 0-1. L’ultima occasione della prima frazione di gioco è ancora di marca bitontina e porta la firma di Acquafredda, che conclude fuori di poco da ottima posizione, dopo una bella azione manovrata dei suoi. E’ 0-1 all’intervallo.


SECONDO TEMPO - Nella ripresa mister Pietro Di Bari riparte da Ritorno, Giancola, Cantieri, Orlino e Barbosa.  La Diaz prova a rimettere in parità il match sin dal primo minuto e lo fa con Cadini che ci prova per ben due volte, ma Ritorno è attento e respinge prima con le mani e poi coi piedi. Il Bitonto si fa vedere al 3’ con Cantieri, il cui sinistro da posizione centrale è deviato in angolo da un difensore.

Lo stesso Cantieri, che tre minuti più tardi si vede negare dal palo la gioia del goal, dopo essere stato lanciato a tu per tu col portiere.  La Diaz non molla e al 9’ Sinigallia si mette in proprio e dalla lunga distanza calcia alto. Mister Pietro Di Bari prova a mettere grinta e polmoni in campo, lanciando nella mischia il bitontino doc Roberto Tarantino.

I padroni di casa restano vigili e con Di Bendetto pareggiano il conto dei legni, con un rasoterra destro che centra il palo e si spegne poi sul fondo. E’ il preludio alla rete del pari che arriva al 15’ con lo stesso Di Benedetto, che intercetta palla a centrocampo, avanza di alcuni metri e col destro batte Ritorno per la rete dell’1-1 Diaz. Il goal subito però non sortisce alcun effetto negativo sulla testa dei neroverdi, che trenta secondi più tardi si riportano in avanti con Domenico Binetti, che riceve da Orlino e dopo la prima respinta del portiere, col sinistro fa 1-2 Bitonto.  Colpita per la seconda volta, la Diaz si gioca il tutto per tutto adottando la tattica del quinto uomo di movimento. Il Bitonto non perde lucidità ed al 18’ porta a tre le proprie marcature grazie a Barbosa, che lanciato in profondità batte il portiere di casa con il sinistro e fa 1-3.

A far calare definitivamente il sipario sul match è Marco Ritorno, che intercetta la sfera, la controlla e col destro la manda direttamente in porta dalla propria area di rigore, per la quarta rete stagionale e per la rete dell’1-4.

Bitonto che chiude il proprio campionato al quarto posto, a quota 46 punti e si gode un traguardo storico al suo primo anno di serie B.

 

 

Ufficio Stampa Bitonto