breaking news

13/06/2024 20:13

Il Castellana e Roberto Vitto si giurano fedeltà reciproca: per mister Rotondo una pedina strategica

Un pilastro per tutto il campionato, prima che un problema fisico lo mettesse ko proprio nella fase cruciale della stagione. Ma Roberto Vitto ha voglia di recuperare il tempo perduto e anche nella prossima annata sarà protagonista con la maglia del Castellana C5. E’ lui il primo, importante, tassello nel puzzle che dovrà essere costruito e completato in vista di un immediato futuro ancora da scrivere complice soprattutto l’incognita tutt’altro che da sottovalutare legata al campionato che i biancoblu affronteranno il prossimo anno. 


Come confermato nei giorni scorsi dal direttore sportivo Vito Cisternino, il Castellana presenterà domanda di ripescaggio al prossimo torneo di Serie A2, ma per avere notizie ufficiali bisognerà attendere ancora qualche settimana. Per tale motivo la dirigenza castellanese si sta concentrando sui punti fermi da cui ripartire, cominciando da mister Andrea Rotondo, il cui rinnovo è stato già ufficializzato, e passando per il talentuoso Roberto Vitto, classe 2003, che, a dispetto della giovane età, è già una certezza sui palcoscenici del futsal nazionale.


“Innanzitutto – spiega il numero 7 del Castellana – mi preme ringraziare la società, la dirigenza, il mister e tutti i miei compagni per la vicinanza dimostrata nei miei confronti nelle ultime settimane. Per quanto concerne la passata stagione, invece, a livello personale sono contento a metà. La soddisfazione è enorme per il contributo dato alla squadra fino al playoff con il Bisceglie, ma, al contempo, c’è tanta amarezza per lo stop che mi ha impedito di essere presente nella doppia sfida con il Soverato”. 


Un’amarezza resa ancora più forte dall’esito della semifinale contro i calabresi.


“I miei compagni sono stati fantastici, hanno disputato due grandi gare, ma purtroppo la dea bendata ci ha voltato le spalle. Ritengo, tuttavia, che anche dalle grandi delusioni si possono costruire le grandi vittorie ed io non vedo l’ora di tornare a vestire questa maglia e fare il meglio possibile per questa società”.


Ufficio Stampa Castellana C5








Foto: Felice Nichilo