breaking news

04/05/2024 19:41

Il Castellana intravede il passaggio del turno: al PalaLagravinese importante vittoria con la Diaz

Il Castellana C5 si aggiudica con il perentorio punteggio di 6-1 il primo atto del secondo turno playoff del campionato nazionale di Serie B (gir. G). Presso il PalaLagravinese di Sammichele di Bari la banda del presidente Domenico Mazzarisi batte, a coronamento di una prestazione sontuosa, la Diaz Bisceglie grazie alla doppietta di Mario Chiantera e alle reti di Roberto Vitto, Pasquale Pedone, Marco Ritorno e Stefano Achille, reti che permettono di guardare con fiducia al match di ritorno in programma tra una settimana presso il PalaDolmen di Bisceglie.

LA GARA – Assenze pesanti per entrambi gli allenatori con Andrea Rotondo che deve fare a meno di Angelo Satalino e si affida inizialmente a Ritorno, Pasquale Pedone, Vitto, Joselillo e Chiantera, e mister Di Chiano che, orfano di Garcia Rubio, lancia Graziani, Nico Pedone, Iodice, Tarantino e Sellak. Approccio di gara perfetto da parte della formazione castellanese che, dopo appena 25 secondi di gioco, è già in vantaggio grazie alla splendida rasoiata di Vitto, smarcato da un illuminante colpo di tacco di Chiantera. La Diaz Bisceglie accusa il colpo, rischia di capitolare ancora sui tentativi di Chiantera e Joselillo, ma al minuto 5 perviene al pareggio sul tiro di Iodice deviato in modo determinante da Lacarbonara. Con le sorti dell'incontro nuovamente in equilibrio le occasioni continuano a fioccare da ambo le parti: al 9' Mongelli impegna Ritorno mentre sul capovolgimento di fronte Chiantera beffa Graziani con una conclusione dal limite dell'area. Tra il minuto 12 ed il minuto 15 ancora portieri protagonisti: prima è Ritorno a dire di no a Tarantino e successivamente è Graziani a salvare miracolosamente i suoi sul tiro da due passi di Chiantera. Ma il gol è nell'aria e arriva puntualmente al 18' quando Achille scucchiaia per Pasquale Pedone il quale, a tu per tu con l'estremo difensore ospite, firma il tris castellanese con un chirurgico diagonale. All'intervallo, dunque, il parziale è di 3-1 in favore degli uomini di Rotondo.

Nella ripresa la Diaz Bisceglie va a caccia della reazione e nelle prime battute di gioco Sellak e due volte D'Elisa tentano di suonare la carica senza troppo successo. Ha successo, invece, la punizione di Chiantera abile con il sinistro ad arginare la barriera e mettere il pallone lì dove Graziani non può arrivare. Siamo al minuto numero 9 e per la compagine ospite sembra esserci un Everest da scalare. Mongelli ci prova tre volte in rapida successione mancando la rete in maniera clamorosa in due circostanze e facendosi respingere da Ritorno la terza conclusione. Mister Di Chiano, così, decide, quando mancano cinque giri di orologio al termine dell'incontro, di giocarsi le ultime carte con il power-play, una mossa che non spaventa un Castellana concentrato ed organizzato che, al contrario, si difende con ordine e trova addirittura altre due reti, firmate da Ritorno, a segno per la terza gara consecutiva, e Achille, bravo nel contendere a Pedone un pallone vagante e a depositarlo in fondo al sacco. Sono i gol che fissano il risultato sul definitivo 6-1 e che consentono al Castellana di archiviare nel migliore dei modi questo match di andata. Ma tra una settimana a Bisceglie ci sarà ancora da lottare con le unghie e con i denti per cercare di tenere anche vivo un sogno chiamato serie A2.



Ufficio stampa Castellana C5