breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

14/03/2022 17:05

Il Città di Campobasso in cerca di imprese. Pietrunti: ''Sfidare la Barrese ci riempie di orgoglio''

Si avvicina il momento del debutto nella fase nazionale della Coppa Italia per il Città di Campobasso, che mercoledì sera affronterà a Cercola la Napoli Barrese nella gara di andata dell’abbinamento F. La squadra di Andrea Pietrunti è attesa da una trasferta molto difficile, a domicilio dei napoletani che gli addetti ai lavori elevano tra le favorite alla vittorie della coccarda nazionale. Come avete preparato questa partita considerando appunto il valore dei napoletani ma anche l'opportunità di poter giocare il ritorno in casa? Lo abbiamo chiesto direttamente al tecnico molisano. 

“Per la società e per noi la partita di mercoledì sarà una gara storica e affrontare una compagine così prestigiosa e di valore come la Napoli Barrese ci riempie di orgoglio e allo stesso tempo ci stimola ulteriormente. La partita la stiamo preparando come sempre, concentrandoci sui nostri punti di forza e lavorando sui nostri punti deboli, sopratutto perché affronteremo giocatori come Bico, Lavagna, Mouhsin, giusto per citarne qualcuno, che ad ogni minimo errore non perdonano nulla. Poi, come è giusto che sia, stiamo preparando la partita senza pensare al doppio incontro che potrebbe risultare letale, piuttosto sperando di poter avere un’altra occasione: quindi giocheremo come se fosse una finale a tutti gli effetti… e al ritorno vedremo”.

- A prescindere da quello che sarà l'esito di questo doppio confronto, la possibilità di giocare la fase nazionale della Coppa Italia la considera una tappa nel vostro percorso di crescita? Tappa di quale importanza?

“Questo era un obiettivo che insieme alla società e alla squadra ci eravamo fissati e per fortuna mercoledì scenderemo in campo con la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo storico e di prestigio. È un tassello che si va ad aggiungere a quanto di buono questa società sta facendo, a piccoli passi, che prova giorno dopo giorno a non farci mancare nulla: per ognuno di noi rappresenta una tappa fondamentale, sicuramente venderemo cara la pelle per fare bella figura ed onorare la maglia e la nostra regione”.

- Infine, nel vostro girone di campionato state monopolizzando la scena, considerando che l'altro girone lo sta dominando il Colli a Volturno è da credere che la finale per la Serie B possa essere un remake di quella che ha assegnato la Coppa regionale?

“Come da calendario potrebbe esserci un remake della finale di coppa ma prima della finalissima ci saranno comunque da giocare i play off all’interno del girone. Un’insidia notevole, perché in partite di quel valore e di quel peso specifico faranno si che molti valori si azzerino e quindi saranno tutte finali, con l’augurio di poterci arrivare e giocarci l’accesso per la Serie B”.




Nella foto: Andrea Pietrunti (a sinistra), allenatore del Città di Campobasso, col presidente Francesco Pietrunti mentre esibiscono la Coppa Italia regionale vinta a Miranda il 19 febbraio scorso