Il Città di Mestre riparte da Aosta con mister Candeo: "Non demoralizziamoci, le qualità ci sono"

Aosta sarà il banco di prova del Campello Motors Città di Mestre. In settimana è arrivata la scossa del cambio di panchina.

Si è tornato all’antico. Antonio Candeo è tornato alla guida della formazione che ha guidato al salto di categoria. Ironia della sorte con una stagione che si era interrotta a metà, causa Covid, per l’allenatore arancionero, che adesso si vede restituita un’altra mezza stagione dalla sorte stessa.

Ma è tornato in punta di piedi, riconoscendo subito che non è mai bello subentrare, soprattutto nei confronti di un collega di cui hai stima.

Con lui si prova a voltare pagina, a dimenticare la brutta impressione dell’ultimo match casalingo e pensare al futuro prossimo, quella trasferta di Aosta che deve diventare base di partenza per la seconda parte di stagione.

Un Campello Motors ridimensionato?

Se prima non era una squadra da primi posti della classifica, anche se erano arrivati nomi importanti e aveva cambiato parecchio. Obiettivi troppo alti erano eccessivi, come adesso è eccessivo dire che si debba avere paura di retrocedere. Le qualità ci sono. È chiaro che in questo momento dobbiamo ritrovare l’entusiasmo che è andato via via spegnendosi con il passare delle gare. Se adesso uno guarda alla classifica rischia di demoralizzarsi, perde di autostima, come tutte le squadre che sono nei quartieri bassi. L’obiettivo di questi tre allenamenti, troppo pochi per pensare ad altro, è stato lavorare sull’entusiasmo, sulla voglia di volersi riscattare, senza guardare la graduatoria. Non la dobbiamo proprio vedere per almeno un mese. Ritrovare il sorriso anche e soprattutto negli allenamenti. Io non sono un eroe, loro dovranno diventare dei guerrieri”.

Già da una delle prime due trasferte che rischiano di essere fondamentali, Aosta e il sabato dopo Prato.

Per domani nessun stravolgimento tecnico, tattico. Non va buttato via il lavoro fatto prima. Ma qualcosa, visto come stavano andando le cose, bisognerà correggere. Ho visto i prossimi avversari contro L84. Una squadra rognosa, molto giovane, quadrata in campo. Che non applica un pressing asfissiante. Da parte nostra dovrà essere una partita di attenzione. Ci vogliono delle certezze e una fase difensiva fatta bene è già una di queste. Se fai bene questa, poi puoi pensare a fare bene dell’altro”.

Squadra in viaggio già nella giornata odierna per raggiungere la Valle d’Aosta con la partita prevista per le ore 14.30 di domani, sabato 30 gennaio 2021.

Qualche buona notizia dall’infermeria con Zannoni che è al seguito della squadra e sono sulla via del recupero ZanardoMazzon e Thiago.

Questi i convocati: Villano, Bordignon, Biancato, Peron, Vettore, Crescenzo, Zannoni, Morillo, Putano, Douglas, Conte, D’Erme. All. Candeo

Arbitri: Biondo di Varese, Aufieri di Milano. Crono: Perona di Biella