breaking news
  • 27/01/2022 23:20 Serie B girone F, Real Dem-Alma Salerno del 29 gennaio posticipata al 16 febbraio
  • 26/01/2022 22:33 Serie A2F, girone A: recuperi Polisportiva 1980-Bagnolo 2-1, Virtus Romagna-San Marino 2-2
  • 26/01/2022 22:24 Serie A2F, girone D: nel recupero della 12ª giornata Castellammare-Team Scaletta 2-1
  • 26/01/2022 22:23 Serie A2F, girone C: nel recupero della 11ª giornata Virtus San Michele-Pucetta 4-0
  • 26/01/2022 22:15 Serie B, girone C: nel recupero della 13ª giornata il Vicinalis vince a Belluno per 5-2
  • 26/01/2022 22:10 Serie A2, girone A: blitz del Milano ad Aosta (1-2) nel recupero della 12ª giornata
  • 26/01/2022 22:00 Serie A2, girone D: Arcobaleno Ispica-Catanzaro 8-3 nel recupero della 13ª giornata
  • 26/01/2022 21:58 Serie A2, girone B: Bulldog Lucrezia-Cus Ancona 5-3 nel recupero della 12ª giornata
  • 26/01/2022 21:54 Serie B girone E, recuperi: Terracina-Aprilia 5-7, Roma 3Z-Eur M. 2-2, Pomezia-Hornets 5-5
  • 26/01/2022 21:40 Serie B, girone D, i recuperi: Firenze-Recanati 0-9, Sangiovannese-Montesicuro 0-4
  • 26/01/2022 21:08 Serie A2, girone C, CLN Cus Molise-Lazio 3-2 nel recupero della 12ª giornata

01/12/2021 18:58

Il #futsalmercato promette scintille: tanta carne al fuoco al Centro-Nord. I principali movimenti

Tempo di #futsalmercato anche per le categorie nazionali inferiori, dove talvolta si può assistere alla definizione di operazioni particolarmente importanti, anche di portata superiore a quelle della massima serie: sono i club che ambiscono a conquistare la Serie A e riescono a perfezionare colpi che nulla hanno da invidiare alle squadre di maggior rango.

L’A2 è sicuramente il regno che più veste questa situazione. Quest’anno poi ci troviamo davanti anche a club che non hanno minimamente nascosto le proprie aspirazioni. La Sampdoria ha sicuramente anticipato i tempi: ha preso da tempo Gargantini dalla L84, Salamone e Juninho dal Porto San Giorgio, già entrati in sintonia con il resto del gruppo, cambiando anche allenatore (Cipolla per Lombardo) e mandando due giovani talenti come Loconte e Piccarreta a farsi le ossa rispettivamente a Napoli e Arzignano, mentre Lahaye è sceso in B col Vicinalis.

Ha precorso i tempi anche lo Sporting Altamarca, che ha preso Allyson Amantes dal Genzano e Moreno dalle Aquile Molfetta, e anche il Città di Mestre sta affacciandosi alla finestra: puntato Leandrinho, in uscita dall’Atletico Nervesa, ma sarebbero in corsa anche diverse trattative con giocatori provenienti dalla prima divisione slovena.

L’implosione del Porto San Giorgio ha certamente immesso sul mercato giocatori importanti: detto di Juninho e Salamone andati a Genova, ricordiamo il passaggio di Mateus all’Olimpus e Manfroi al Sala Consilina; in procinto di salutare la riviera adriatica anche Sgolastra (Verona?), Borsato e Del Pizzo (Pescara 1997?).

Sempre nel girone B il Gubbio starebbe trattando il ritorno tra i pali di Boscaino, ma non è per niente da escludere che l’inizio delle contrattazioni regali presto qualche nuovo movimento anche per società al momento bloccate.

Nel girone A è sicuramente l’Hellas la società più attenzionata in questi giorni. Da Verona partiranno il venezuelano Spinola, lo sloveno Koren (torna a Pordenone), il pivot Focosi (rientra al Sedico, da dove è in uscita Vilmer Pereira) e il collega di reparto Dall’Onder. Trattative a buon punto per Juninho e Ique, appena usciti dal Polistena, e Sgolastra del Poerto San Giorgio: ma il dg Renier ha molta carne al fuoco e non da escludere che ci possano essere ulteriori novità.

Si sta guardando attorno anche l’Arzignano, che intanto ha preso Piccarreta dalla Sampdoria, anticipando i tempi con la cessione di Iacobuzio andato ai Saints Pagnano già da un paio di settimane. A Lecco staffetta Rinaldi-Mentasti, con il giovane centrale tornato dopo la prima parte di stagione giocata con il Lido di Ostia in Serie A. L’Alto Vicentino ha da poco formalizzato l’ingaggio del brasiliano Mathes Veiga, ex Joinville.

Da decifrare, invece, la situazione che si sta sviluppando a Nervesa della Battaglia. La società sta letteralmente rivoluzionando il suo progetto sportivo, ma a fronte delle partenze di Decrescenzo, Leandrinho (che potrebbe accasarsi in una Serie B veneta dopo aver detto no al Maccan Prata), Urio (imminente l’annuncio della Cormar Polistena), Rexhepaj (passato al Maccan) e Ait-Cheikh (giocherà nella Gifema), non è stato ancora svelato chi potrebbe essere in entrata. E anche le posizioni di Bellomo e Caverzan sarebbero oggetto di valutazione.

Infine il Città di Sestu. I risultati negativi avevano indotto il presidente Agus a chiudere i rapporti con D’Amato e Viana prima e con Buckson poi, rimpiazzati nei giorni scorsi dalle ufficializzazioni di Cleber Ricardo e Clayton Pedaleira, ai quali si aggiungerà il portiere ceco Danek.

Nel girone C, chi si è mossa in maniera pesante è stata la Fortitudo Pomezia: già ufficializzati il portiere azzurro Molitierno (dal Napoli) e Ramon Bueno Ardite (dalla Sandro Abate), al contrario sono stati messi sul mercato Potrich e Viglietta, e presto si muoverà anche Mazzuca in direzione Eur Massimo. 

Altro grande colpo quello piazzato dallo Sporting Sala Consilina, che ha chiuso con Gonzalo Abdala dopo aver preso in tempi non sospetti prima Gabriel Zonta e poi Felipe Manfroi, liberando Giampaolo andato all’Academy Pescara, mentre è sfumato Borsato. 

Da Ortona sono in uscita Chavez (interessa al Dream Team Palo del Colle), Murò (tornerà al Bernalda) e Hachimi (lo aspetterebbe la Gifema Luparense), il Cus Molise ha riabbracciato Triglia, la Nordovest sta ancora decidendo su chi prenderà il posto del dimissionario Salustri ma intanto tratta Mazzuca della Fortitudo e cede Moragas allo Sporting Venafro; Giulio Mura approda alla Roma dopo aver iniziato la stagione prima a Viterbo e poi giocato a Porto San Giorgio.

Tutto da capire il quadro dei movimenti nel girone D. Pochissime le operazioni di cui si ha notizia. A macchia di leopardo, l’Orsa Bernalda dovrebbe cedere il portiere Verdejo all’OR Reggio Emilia in Serie B, da Molfetta è già andato via Moreno, la Futura si è rinforzata con l’arrivo di Minnella dal Polistena mentre la Gear Siaz ha saluto Igor Da Rocha e Rinaldo, tornato quest’ultimo per fine prestito alla Meta. Tutto il resto tace… ma per quanto?