Il GPA Mestre saluta la Coppa Divisione: fatale la sconfitta per 4-3 sul campo del Futsal Cornedo

La Coppa Divisione finisce qui per il Green Project Città di Mestre. Inaspettatamente, ma merito al Futsal Cornedo che ha dimostrato tutto il suo valore e ha messo in mostra alcuni giocatori veramente interessanti. La formazione di Ranieri saprà bene distinguersi in cadetteria e al PalaDegasperi non sarà facile passare.


Per contro i nostri ragazzi dovranno ritrovare subito il giusto smalto perché tra una settimana inizia il campionato e occorre voltare pagina. Dimenticare Cornedo e pensare alla trasferta di Schio. A fronte di un primo tempo contratto, dove si sono visti i postumi di una preparazione che ha fatto sentire il suo peso, c’è stato un secondo tempo dove i ragazzi di Serandrei hanno provato a risollevare le sorti di un match già quasi compromesso dopo la fine del primo parziale chiusosi 3-1 per i padroni di casa. Ma hanno avuto a che fare con un Pozzi Matheus che ha parato tutto il parabile, ed esemplificativo è stato il volo all’incrocio al triplice fischio finale su colpo di testa di Bordignon, della serie "oggi non si passa da qui".


Bene, voltiamo pagina, la Coppa Divisione potrebbe non essere stato un obiettivo stagionale su cui puntare, e uscire sconfitti da Cornedo non dovrà avere ripercussioni. C’è un’altra settimana di lavoro e poi arriva l’Altovicentino, e non si può sbagliare.


LA CRONACA - La partenza è choccante perché in 12’ siamo già sotto di tre reti. Al 1’43” Molin non può nulla su Fahmi. Bella reazione arancionera con Bellomo al 3’16” prima e Del Gaudio al 5’18” poi che impegnano l’estremo vicentino. Poi ricomincia la pressione del Cornedo che si concretizza con le reti di Amoroso al 10’59”, diagonale che si spegne sul secondo palo alla destra di Molin, e con quella di Gonella al 12’20”, viziata da un fallo su Del Gaudio in partenza non fischiato dagli arbitri per il momentaneo 3-0. Al 12’41” Leandrinho accorcia, 3-1, sugli esiti del calcio di punizione di Bordignon e poi ci sarebbero altre opportunità per andare al riposo con un passivo meno pesante, come al 15’11” quando la botta di Bordignon viene respinta sulla linea da Grigolato. Adesso le due squadre si affrontano a viso aperto ed entrambe potrebbero passare. Il parziale però si chiude con un palo pieno colpito dal Cornedo prima del fischio arbitrale.


Si riparte e Molin è chiamato subito a respingere un incursione di Borolo al 1’40”. Poi è soprattutto GPA Città di Mestre, ma Pozzi Matheus è insuperabile. Soprattutto al 3’39” su Crescenzo e al 6’09” su Urio, quando compie un vero e proprio miracolo. Al 7’32” è Leandrinho che sfiora l’incrocio dei pali, ma proprio nel momento di massima pressione mestrina, ecco che arriva il 4-1 che sembra chiudere l’incontro. Al 8’09” dopo un paio di tentativi in area è Boscaro che trova il varco giusto per la quarta rete Cornedo. Subito dopo, al 8’20” Mazzon sul secondo palo mette fuori un ottimo assist di Leandrinho. Poi è Molin a togliere le castagne dal fuoco in un paio di ripartenze casalinghe come quando al 10’13”, con l’aiuto del palo, salva la propria porta. Al 13’25” Serandrei prova il tutto per tutto e inserisce come portiere di movimento Bordignon. Con l’uomo di manovra in più arrivano le due reti che accorciano le distanze, Leandrinho al 16’14” e Bordignon al 18’56”, ma ormai è troppo tardi e il GPA Città di Mestre fa il suo esordio stagionale con una sconfitta esterna.


FUTSAL CORNEDO-GREEN PROJECT AGENCY CITTA’ DI MESTRE 4-3 (3-1 fpt)


FUTSAL CORNEDO: Pozzi Matheus, Pretto Matteo, Brancher, Cailotto, Tibaldo, Grigolato, Amoroso, Fahmi, Borolo, Pretto Marco, Boscaro, Gonella. All. Ranieri


GREEN PROJECT AGENCY CITTA’ DI MESTRE: Villano, Bordignon, Biancato, Leandrinho, Ortolan, Del Gaudio, Mazzon, Crescenzo, Molin, Urio, Bellomo, Canaj. All. Serandrei


MARCATORI: pt 1’43” Fahmi (FC), 10’59” Amoroso (FC), 12’20” Gonella (FC), 12’41” Leandrinho (GPA), st 8’09” Boscaro (FC), 16’14” Leandrinho (GPA), 18’56” Bordignon (GPA)


NOTE: ammoniti Fahmi (FC), Mazzon (GPA), Brancher (FC), Urio (GPA)


Ufficio stampa GPA Città di Mestre