Il Napoli abbraccia Dian Luka. La promessa: ''Voglio dare il mio apporto e regalare gioie ai tifosi"

Dopo l’annuncio social, avvenuto il 3 gennaio con lo scoccare del nuovo anno insieme a quello di Peric, ecco le prime dichiarazioni ufficiali di Dian Luka in maglia Napoli.

Fuoriclasse assoluto, laterale classe ’90 in Italia con Kaos e Sandro Abate e poi l’avventura iberica con il Saragozza di David Marìn. Gol a grappoli e colpi da mozzare il fiato: 23 realizzazioni in due annate nella LNFS.

Le sue giocate hanno attirato l’attenzione dei grandi club, i partenopei si sono mossi in maniera decisa per condurlo all’ombra del Vesuvio ed assicurare all’allenatore Piero Basile quell’innesto che elevi la forza e le aspirazioni della società.

"Sono molto contento, è un'opportunità incredibile per me e la mia famiglia - le parole della nuova stella azzurra. - Sono qui pronto per dare una mano alla squadra, le mie precedenti esperienze in Italia mi hanno fatto maturare. Sono in club molto ambizioso, come lo sono io, e vogliamo arrivare alle finali Scudetto anche se sappiamo che sarà molto difficile e dovremo lavorare con calma. La serie A è differente dalla massima competizione spagnola, lì c'è ottima qualità ma come qui del resto e ripeto che siamo consapevoli del fatto che non sarà una passeggiata".

L'esperienza al Saragozza con Marìn.

"Il mister ha sempre un buon ricordo del Paese e della città, sposai il progetto per lui e ho appreso tanto. È l'Italia però il mio posto".

Ora coach Basile.

"Ha fatto benissimo nella scorsa annata, come in quella attuale e io voglio aiutare nel miglior modo possibile. Io tra i miglior acquisti del mercato in questo momento? No, desidero semplicemente fornire il mio apporto e regalare gioie ai tifosi".


CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE

 

Area Comunicazione Napoli Futsal