Il Signor Prestito vola alle Final Eight! I pali e gli autogol frenano una Meta Catania sfortunata

Il Signor Prestito CMB Matera espugna per 4-3 il PalaNitta, al termine di una gara bella ed avvincente contro una Meta Catania sfortunata, e centra nella sfida d'apertura della Coppa Italia di Serie A, turno preliminare, la qualificazione alle Final Eight.

PRIMO TEMPO – Avvio guardingo delle due squadre che, col passare di minuti, iniziano a dare vita ad una partita gradevolissima. La sblocca alla prima occasione la formazione di Samperi, azione tutta di prima sull’asse Suton-Baisel ed a finalizzare è Rossetti. Rosoazzurri in vantaggio e Signor Prestito che alza la sua pressione offensiva. Ramon calcia alto, Suton invece viene fermato in angolo. Poi c’è il break di Wilde che recupera palla, si lancia in contropiede e supera Dovara col mancino ad incrociare per il pari degli ospiti. Ed è lo stesso Wilde a sfiorare in due occasioni il raddoppio. Prima viene dimenticato dalla difesa di casa e spedisce fuori con un destro a giro; poco dopo al termine di un’altra grande azione del Signor Prestito, il tiro dell’asso brasiliano è ancora fuori (alto) di poco. Ma la Meta non sta di certo a guardare: palo clamoroso di Rossetti e qualche minuto dopo, da posizione impossibile, Silvestri s’inventa una conclusione, anche questa che si stampa però sul montante, alla metà esatta del primo tempo.

A 8’13’’ dall’intervallo arriva il quinto fallo degli etnei (gara maschia), mentre un paio di minuti dopo Weber rischia ma si salva, con Rossetti e Carmelo Musumeci che non sfruttano l’occasione, al pari di Suton che per ben due volte si rende minaccioso. Sono però le premesse per il gol che arriva con capitan Musumeci, abile a finalizzare e riportare in vantaggio la squadra di Samperi. Lo stesso Musumeci illumina per Rossetti, altro palo colpito dalla Meta che a 2’10’’ dalla fine commette anche il sesto fallo (tocco con la mano di Silvestri, fortuito). Sul dischetto si presenta Wilde, botta centrale e Dovara alza sopra la traversa. Il portiere catanese si ripete a 15’’ dalla sirena, sulla pericolosa conclusione di Santos.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con il grande intervento di Dovara su Neto, bravo e attento anche Weber sull’imbucata di Musumeci per Baldasso che, da un metro, non riesce a calciare. Al 3’ fase confusa ed a farne le spese è Neto. Da un pallone che il CMB restituisce in seconda battuta alla Meta Catania (bisognava asciugare il parquet), l’arbitro estrae il secondo giallo allo stesso Neto, a pochi momenti dal primo (dalle immagini non si capisce bene il motivo) e CMB in inferiorità numerica.

La Meta spinge allora caccia del massimo vantaggio, Baisel colpisce il quarto legno del pomeriggio e miracolo di Weber (decisivo quest'oggi) a mano aperta su Rossetti. Probabilmente nel miglior momento della Meta il tiro di Santos inganna Dovara. Autorete del portiere e punteggio nuovamente in parità. Ma il Catania non ci sta, è più vivo che mai e l’azione di Silvestri in banda mancina (grande partita la sua), si chiude con l’assist per il puntualissimo Rossetti che sul secondo palo fa 3-2. A questo punto, al 15’, il Signor Prestito alza la posizione di Weber. Assist del portiere e Pulvirenti trova l’inzuccata vincente per il nuovo pareggio (3-3) dopo un poco più di un minuto. Trascorrono pochi secondi, altro possesso in power-play per gli ospiti ed arriva la sfortunata autorete di capitan Musumeci che manda i lucani per la prima volta in vantaggio.   

Samperi allora inserisce Venancio prima e Josiko dopo come quinti di movimento. A 22’’ dalla fine, Weber e Cesaroni fanno scudo salvando in angolo sulla doppia conclusione di Baisel, mentre all’ultimo secondo a dire di no è il palo, un altro, stavolta colpito da Josiko. Vince e fa festa il Signor Prestito CMB Matera e raggiungere le Final Eight di Coppa Italia. Meta fuori a testa alta.   

META CATANIA BRICOCITY-SIGNOR PRESTITO CMB MATERA (pt 2-1) 3-4 
META CATANIA: Dovara, Silvestri, Venancio, Josiko, C. Musumeci, Mambella, Foti, Messina, Rossetti, L. Musumeci, Suton, Baisel, Biagianti, Rinaudo. All. Samperi.
SIGNOR PRESTITO CMB MATERA: Weber, Isi, Neto, Santos, Wilde, Strippoli, Nucera, Pulvirenti, Perrucci, Ramon, Arvonio, Cesaroni, Bizjak, Romagnoli. All. Nitti.
ARBITRI: Marangi di Brindisi e Beggio di Padova. Crono: Sfilio di Acireale
MARCATORI: pt 5'22'' Rossetti (MC), 7'32'' Wilde (CMB), 15'04'' C. Musumeci (MC), st 11'13'' aut. Dovara (CMB), 14'40'' Rossetti (MC), 15'19'' Pulvirenti (CMB), 15'48'' aut. C. Musumeci (CMB)
NOTE: espulso st 3'12'' Neto (CMB) per somma di ammonizioni.  Ammoniti Josiko (MC), Venancio (MC), L. Musumeci (MC), Wilde (CMB), Rossetti (MC)

cant.