Il Syn-Bios può contare anche sui gol di Kakà. ''Stiamo dimostrando che questo primato è meritato''

Quattro i gol messi a segno fin qui. Pesantissimo quello di sabato scorso, che ha aperto la strada al Syn-Bios Petrarca nella super sfida con il Pescara, chiusa con la nona vittoria consecutiva che fatto 27 punti e un grande vantaggio sulle più immediate inseguitrici. Carlos Augusto Kakà ha contribuito in maniera sostanziosa alla nuova impresa dei patavini e può giustamente decantare la sua felicità per l’ennesimo successo.


“Siamo riusciti a portare la vittoria a casa - ha detto nel dopo partita. - Abbiamo dimostrato sul campo la nostra compattezza e la nostra unione, che abbraccia tutti i componenti della società, da noi giocatori, al tecnico, ai dirigenti, al magazziniere fino al presidente. Ho trovato subito il gol, ma l’importante è stata la performance e la prestazione della squadra, perchè stiamo dimostrando sempre di riuscire a mantenere questa intensità. Non abbiamo ancora fatto nulla - ribadisce Kakà - ma dobbiamo sempre restare umili e mantenere i piedi per terra, continuando a lavorare, prima o poi arriverà anche un risultato non positivo, è sicuro. Non siamo mostri sacri, siamo il Petrarca: stiamo facendo il nostro lavoro perchè vogliamo restare lassù in classifica”.


Un gol, quello del vantaggio sul Pescara, che Kakà non ritiene occasionale.


“Cerco di lavorare al meglio durante la settimana per farmi trovare sempre pronto in partita. Sono contento delle mie performance, ho avuto una grande crescita nella parte difensiva, voglio continuare così. Sono contento”.