Ingiustizia è fatta: Syn-Bios Petrarca-Covid 0-6 a tavolino, la Feldi è in semifinale senza giocare!

E’ stata la vittoria del Covid e dell’ingiustizia sportiva. Non possiamo affermare altro davanti a quanto è stato disposto in sede “disciplinare” in merito all’incontro tra Syn-Bios Petrarca e Feldi Eboli che non ha avuto luogo al PalaUBroker di Bassano del Grappa alla luce dei quattro casi di positività riscontrati nel gruppo squadra patavino nella mattinata di ieri. La decisione della società bianconera è stata quella di procedere con la messa in isolamento di tutti i componenti della rosa piuttosto che affrontare il match con tutti i rischi del caso, una totale assunzione di responsabilità quella del presidente Paolo Morlino pagata con la sconfitta a tavolino e l’esclusione dai playoff scudetto.


Tutto semplicemente ma tremendamente assurdo!


CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO UFFICIALE N.1315


Non abbiamo parole per commentare un’ingiustizia simile, un provvedimento che non ha nulla di disciplinare ma che punisce senza remore una società che dopo una stagione di investimenti, trascorsa a riconoscere pedissequamente le regole del gioco imposte dal Palazzo, si trova fuori dai playoff perché un comunicato che non ha rispetto di tutti i sacrifici fatti in questo anno reso disastroso dalla pandemia, ha deciso di regalare al Covid tutto quello in cui il Covid non era riuscito in tutti questi mesi di impegnativa e stressante stagione. 


Inutile girarci attorno: se quello che è accaduto ieri al Syn-Bios, con il presidente Morlino che per un atto di coscienziosa responsabilità ha deciso di ripetere i tamponi a poche ore dall’incontro (i risultati degli esami effettuati il mercoledì erano stati consegnati solamente quarantott’ore dopo, facendo emergere la positività di un componente del gruppo squadra, motivo che ha indotto ad eseguire ulteriori test antigenici la mattina del sabato), dovesse accadere prossimamente ad altre squadre, magari a una delle finaliste per lo scudetto, come la metteremo? Il tricolore verrà assegnato dalla ATS di zona? La sfida conclusiva verrà disputata alla playstation?


Il nostro pensiero lo abbiamo espresso chiaramente e non ci discostiamo da quanto abbiamo sostenuto nel precedente servizio (LEGGI QUI), con il comunicato n.1242 che deve essere assolutamente rivisto. E sarà l’unica posizione sulla quale ci allineeremo, indipendentemente da chi sarà preso di mira dal problema: davanti al Covid non si possono assumere ruoli a favore di provvedimenti come quello adottato in primo grado contro il Syn-Bios. Per noi una picconata alla sempre più discutibile credibilità della nostra disciplina.