Eur Massimo, Savi: ''Esperienza unica, fantastica e irripetibile. Un grazie a mister Minicucci''

C'è anche la firma di Edoardo Savi nel trionfo a Porto San Giorgio dell'Eur Massimo, che ha conquistato una inattesa e sognata Coppa Italia. Il giocatore della formazione capitolina racconta emozioni e sensazioni.

"Sulla carta non partivamo da favoriti, siamo partiti consapevoli della nostra forza ma consapevoli di dover dare più del massimo per raggiungere questo obiettivo. È stata una soddisfazione senza eguali, emozioni che non si possono spiegare. Anche partendo non da favoriti siamo riusciti a trovare qualcosa dentro di noi che ci ha permesso di raggiungere un traguardo impensabile fino a pochi mesi fa. A Porto San Giorgio si è cementato ulteriormente un gruppo già molto unito, ma questa Coppa ha creato una alchimia pazzesca. È stato un mix di tante cose che ci ha permesso di raggiungere questo trofeo. Esperienza unica, fantastica e irripetibile". 

Per quanto possa risultare difficile, visti gli impegni ravvicinati, l'attenzione dovrà essere proiettata subito verso i playoff. 

"Questa Coppa ci ha dato consapevolezza, abbiamo capito che non siamo secondi a nessuno. Il rischio di essere appagati non c'è, il mister su questo sta lavorando moltissimo. Ok i festeggiamenti, ma adesso viene il bello, ai playoff ci confronteremo con le squadre migliori in Italia, sono queste le partite belle da giocare". 

Savi ci tiene a fare anche un ringraziamento speciale. 

"Un pensiero particolare voglio riservarlo a mister Minicucci, quando vincono sempre gli stessi un motivo ci sarà. Buona parte del merito è il suo, ha avuto una gestione del gruppo fuori dal comune, ci ha permesso di non sentire la pressione, mettendosi al cento per cento a nostra disposizione".