breaking news
  • 22/01/2022 20:43 Serie A2F, girone A: nell'anticipo della 12ª giornata Virtus Romagna-Bagnolo 1-2
  • 22/01/2022 16:41 Serie AF: 12ª giornata, goleada Real Statte in casa della Lazio: termina 4-8
  • 21/01/2022 22:12 Serie A2F, girone B: nel recupero della 11ª giornata Jasnagora-Pelletterie 2-2

15/11/2021 12:02

Italia-Francia a Salsomaggiore, la 'prima' è già sold out! Arillo: ''Sarà un'emozione incredibile''

Con in testa il grande obiettivo di Euro 2022, la Nazionale italiana di futsal si è ritrovata domenica pomeriggio a Salsomaggiore Terme per le due amichevoli contro la Francia. Si gioca martedì 16 alle 19.30, in diretta su www.figc.it e in back-to-back mercoledì alle ore 18.30. Grande risposta da parte del pubblico e dei tifosi azzurri: la prima delle due partite è già completamente sold out e anche per mercoledì si va verso il tutto esaurito, sempre nel rispetto del limite massimo di capienza come da normative.

Il matchday-1 sarà utile all'Italia per prendere confidenza con l'Emilia-Romagna Arena di Salsomaggiore Terme. Attilio Arillo, calciatore del Napoli, presenta la sfida: "Poter giocare in un palazzetto pieno sarà un'emozione incredibile. Dopo tutto questo tempo non ci siamo più abituati. Farlo con la maglia della Nazionale, poi, è davvero bellissimo". L'avversario, però, non è da prendere sotto gamba: c'è la Francia con cui l'Italia ha sempre pareggiato negli ultimi tre confronti. "Sono una squadra davvero di alto livello, così come lo è diventato il loro campionato. Saranno due gare per noi molto importanti, difficili, ma vogliamo vincere per continuare quel processo di crescita che ci porterà a Euro 2022".

L'Olanda, di fatto, è lontana solo quattro partite: queste due con la Francia e quelle con l'Iran a dicembre. "La qualificazione è stata una cosa grande – conclude Arillo – ma questo gruppo può fare ancora molto, perché è molto forte. Sono contento di farne parte: devo ringraziare il Ct Bellarte per aver creduto in me anche quando ero sceso in categorie inferiori. Essere qui è un orgoglio, perché non ho mai mollato":


Ufficio stampa FIGC
foto IlMattino.it