Italservice a Roma per la Coppa, Scarpitti: "Olimpus la più forte di tutte, ma non partiamo battuti"

Olimpus Roma contro Italservice Pesaro. Gara secca, importante. Anzi decisiva. Domani sera alle 19 al PalaOlgiata di Roma si giocherà il match valido come quarti di finale di Coppa Italia. E’ l’ultimo step prima delle ambite Final Four: chi vince vola a Policoro e farà parte delle magnifiche 4 che dal 22 al 24 marzo si giocheranno il trofeo, chi perde resta a casa. Missione complicatissima per i biancorossi, che però a dispetto degli ultimi due risultati – sconfitta 2-1 a Pomezia e pareggio 5-5 a Pesaro con la Meta Catania – sono in forma e convinti di avere le carte in regola per provare lo sgambetto alla leader, sin qui, della stagione.

“E’ chiaro che giochiamo contro la squadra più forte di tutte – dice il tecnico dell’Italservice Pesaro, Fausto Scarpitti -. In campionato è prima con un grande vantaggio sulle inseguitrici, vanta i due capocannonieri del campionato, Fortino e Marcelinho. Ha una rosa molto lunga e rotazioni ampie, soprattutto in termini di “formati”. Obiettivamente sarà durissima. Noi però di certo non partiamo battuti. Sappiamo che per strappare la qualificazione alla Final Four dovremo compiere un’impresa e ci proveremo in tutti i modi. La squadra anche venerdì nel pareggio con la Meta Catania - prosegue il tecnico - ha dimostrato di avere grande voglia, di credere in quello che fa e di avere fiducia nel lavoro che stiamo portando avanti. Siamo una squadra che sta rinascendo dopo il progetto di cambiamento voluto dalla società l’estate scorsa e durante il mercato invernale. Siamo in zona playoff e siamo ai quarti di finale di Coppa Italia non per caso, abbiamo già vinto fuori casa su un campo molto difficile come quello della Sandro Abate Avellino negli ottavi di finale. Ci proveremo anche a Roma, sapendo che loro non possono sbagliare perché si giocano una fetta decisiva di stagione mentre noi dobbiamo provare a regalarci e regalare un’impresa”.

Diretta su Futsaltv.it, in caso di parità dopo 40 minuti si va ai supplementari, in caso di ulteriore pareggio passa l’Olimpus Roma perché meglio piazzata in campionato al termine del girone di andata. Ma noi ci crediamo lo stesso.


Ufficio stampa Italservice Pesaro