Jorge Santos ci crede e carica l’Olimpia Verona: “A Sala Consilina i tre punti sono possibili!”

In due giornate di campionato l'Olimpia Verona non ha ancora potuto gustarsi la gioia di guadagnare i primi punti in Serie A, ma d'altronde, in quanto neopromossa con un gruppo profondamente rinnovato, la formazione scaligera sta ancora "imparando a camminare" sui palcoscenici del massimo campionato italiano, ricercando la giusta quadratura con tutti i nuovi elementi per esprimere il proprio reale valore. A confermarcelo è stato lo spagnolo Jorge Santos, uno dei grandi innesti dell'ultimo #futsalmercato estivo dei veronesi: il laterale iberico classe '94, ex ElPozo, Jaén e Levante, reduce dalla stagione in maglia Fortitudo Pomezia, si sta pian piando ambientando, lavorando duramente ogni giorno per aiutare la causa dell'Olimpia. E chissà che domani sera, nell'anticipo della terza giornata che vedrà i ragazzi di Castagna di scena a Sala Consilina, non possa essere proprio lo spagnolo uno dei protagonisti del match.

- Jorge, dopo la sconfitta con la Sandro Abate, con che spirito vi avvicinate alla sfida contro il Sala Consilina? C'è rabbia per non aver raccolto punti o siete sereni, perché un inizio difficile per una neopromossa è normale e il tempo dimostrerà il vostro reale valore? 

"Sì, è stato un inizio piuttosto difficile; siamo una squadra con molti giocatori nuovi e dobbiamo ancora conoscerci per poter dare il meglio, ma stiamo lavorando ogni giorno per cambiare questo inizio e competere meglio con le nostre avversarie".

- Il Sala Consilina l'anno scorso ha dominato il girone C di Serie A2. Quali sono le caratteristiche che dovete temere di più? 

"Sono una grande squadra che abbiamo potuto studiare con i video, vedendo il loro gioco. Hanno grandi giocatori e sono sicuro che ci renderanno la vita difficile, ma ripongo grande fiducia nella mia squadra: sono convinto che saremo in grado di competere con loro e prendere i tre punti da un campo molto difficile".

- In generale come ti stai trovando a Verona? Che impressione ti ha fatto la società e come valuti i tuoi primi mesi di lavoro con la maglia gialloblù?

"Mi sento a mio agio in questa squadra. La verità è che tutti i miei compagni mi hanno aiutato ad adattarmi più velocemente al gruppo e alla città. Certo, alcuni problemi inziali non sono mancati, ma poco a poco mi sento meglio. Tuttavia devo ancora mostrare la mia versione migliore: devo solo continuare a lavorare per dare il meglio di me per questa maglia e questo club".


l.m.






Foto: Facebook Olimpia Verona