breaking news New

22/02/2021 18:32

L'appello di Giancarlo Tirindelli: ''Una petizione nazional popolare per salvare lo sport minore''

I campionati regionali attendono di conoscere il loro destino, e quando ormai sono passati quattro mesi dalla sospensione dell’attività minore disposta dal Governo Conte per l’espandersi della pandemia, le possibilità di una ripresa si fanno sempre più labili. Il tutto nell’attesa della decisione del CONI, chiamato a valutare se lo sport regionale di vertice può essere comparato al livello di attività a carattere nazionale, passaggio fondamentale per assicurare la ripresa quanto meno dei campionati di Serie C1 maschile e C femminile.


L’appello, l’invito rivolto alle istituzioni per permettere al futsal regionale, ma nel complesso tutto lo sport minore, di tornare a far capolino arriva stavolta dal Friuli Venezia Giulia. Giancarlo Tirindelli, presidente della Clark Udine, una delle società più longeve della disciplina, ha lanciato un messaggio ai colleghi di tutta Italia di unirsi in una iniziativa che può scuotere le coscienze del Palazzo e consentire, davanti ad una sorta di “class action” sportiva, la ripartenza dei campionati minori. Una voce che può sferzare chi sta nella stanza dei bottoni e che merita di essere promossa. 


LA LETTERA - Mi rivolgo con la presente a tutti i presidenti e dirigenti delle Associazioni Sportive Dilettantistiche, ai presidenti delle Federazioni Regionali e Nazionali, a tutti i proprietari e i gestori di impianti sportivi, a tutti gli allenatori, a tutti i genitori dei giovani atleti e a tutti i giocatori delle varie discipline, che come me hanno a cuore le sorti dello sport in Italia.


Mi chiamo Giancarlo Tirindelli, classe 1938 ed ex calciatore. Dal 1979 ho sposato la causa del calcio a 5, diventando uno dei primi allenatori insieme ad Antonio Boemo, iniziando a promuovere questa disciplina nel Friuli Venezia Giulia e perorandone poi la normalizzazione a livello nazionale presso la F.I.G.C. Ad oggi sono il più anziano allenatore e presidente di società in Italia con la mia A.S.D. Calcetto Clark, premiato con la Medaglia d'Oro al Valore Sportivo per i miei oltre trent’anni di attività nel settore sportivo. 


Vi sottopongo il mio appello nella speranza che vi uniate a me con una raccolta di firme per cercare, con la forza dei numeri, di ottenere finalmente risultati concreti nella salvaguardia del settore sportivo, tremendamente in crisi. 


La mia richiesta è che ogni società organizzi una raccolta firme interna ed esterna, locale, da inviare poi agli organi competenti creando una mole di richieste impossibile da ignorare. La nostra speranza è quella di creare un movimento dal basso, che ottenga una cassa di risonanza anche mediatica con articoli di giornale, eventi virtuali, campagne social. 


Chiediamo la vostra collaborazione in questa impresa, per non lasciar languire anni e anni di sforzi che tutti noi abbiamo profuso per far crescere e fiorire le nostre discipline.


In fede,

Giancarlo Tirindelli”