L’Elledì cambia passo nella ripresa: ci pensano Charraoui e Rengifo a piegare il Fucsia Nizza

L'Elledì inanella la settima consecutiva espugnando il PalaMorino di Nizza Monferrato nei minuti finali.

La rete che apre le danze la mette a segno Baseggio, il numero 7 in maglia rosa porta i suoi in vantaggio (1-0) dopo due minuti. L'Elledì reagisce, ma i nicesi oltre a rispondere prontamente in difesa si affacciano diverse volte dalle parti di Cafagna. La partita decolla e l'occasione più ghiotta per i viaggianti passa dai piedi di capitan Oanea, che da fuori colpisce la traversa. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, lo schema di mister Visconti consente agli astigiani di portarsi sul 2-0: è Manuel Fiscante a scrivere il proprio nome sul tabellino. In fase di costruzione, il Fucsia perde la sfera e Charraoui, già protagonista all'andata, accorcia (2-1).

Passano pochi secondi e Modica da tiro libero può di nuovo allungare, ma la sua conclusione termina la sua corsa sul legno. Il tris però è nell'aria e lo stesso 10, qualche secondo dopo, realizza (3-1). Rengifo riesce a liberare il tiro tra tante maglie avversarie e bissa (3-2). Nel finale della prima frazione, sale in cattedra Cafagna che neutralizza due volte Modica, prima opponendosi al tiro libero e, subito dopo, sulla ribattuta.

Dopo l'intervallo lungo la gara cambia faccia. L'Elledì alza i giri in attacco. Il tandem venezuelano-olandese confeziona l'aggancio: assist di Rengifo e doppietta personale di Charraoui. Gli astigiani, raggiunti dopo aver guidato da inizio contesa, mettono in campo una prova di sacrificio. Il finale è concitato e la gara, come ricorda il tabellone luminoso, è più che mai in discussione. L'equilibrio salta con il tap-in di Piazza. Il bottino diventa più pesante nell'ultimo minuto con il libero di Oanea e il gol a porta sguarnita di Rengifo.

 

Enrico Longo - Ufficio Stampa Elledì Fossano Futsal

Foto di Alberto Gandolfo