L’Hellas trova la quadratura del cerchio con l’Aosta: la stella di Mascherona brillerà all’Arena

Se c’è un giocatore che più di altri ha recentemente stregato il corpo tecnico (e non solo) dell’Hellas Verona quello è stato senza ombra di dubbio Mattia Mascherona. Ogni volta che gli scaligeri, la scorsa stagione, hanno dovuto affrontare l’Aosta, era inevitabile studiare un piano per neutralizzare le risorse del difensore classe 2000, romano di origine ma valdostano di adozione: risultato? Niente da fare. Tre gol tra andata e ritorno  per quello giustamente considerato una vera bestia nera.


Ecco perché quando gli uomini di mercato veronesi hanno stilato i progetti per il roster che vedremo all’opera nel campionato di Serie A2 della prossima stagione, il primo nome della lista acquisti era quello di Mattia Mascherina. Più di tutti gli altri.


Certo di tempo c’è ne è voluto per riuscire a strappare all’Aosta il consenso per mettere le mani sul talentuoso giocatore ma in casa Hellas tutti erano convinti che la spesa valesse assolutamente l’impresa. E, a quanto pare, il carrello sarebbe stato riempito. La società ce lo confermerà a stretto giro?


A proposito… non chiamatela più Hellas. Dal primo luglio in campo è scesa l’Olimpia Verona, ma questa è un’altra storia di cui parleremo presto…