breaking news
  • 13/04/2021 17:29 Serie A2: doppio Nikao non basta, il Monastir batte la Lazio 3-2 nel recupero del girone B
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta

09/03/2021 18:38

L'Italia c'è! Missione compiuta dagli Azzurri a Prato: Belgio ko 4-1 e qualificazione conquistata

L'Italia vola agli Europei di futsal. Gli azzurri non sporcano in match point e, al PalaEstra di Prato, battono 4-1 in rimonta il Belgio, conquistando i punti per avere la matematica certezza della qualificazione con due gare di anticipo. Doppietta per Japa Vieira. 

ITALIA-BELGIO 4-1 (1-1)

ITALIA: Miarelli, Murilo, Merlim, Motta, Vieira, Molitierno, Tonidandel, Esposito, Cesaroni, Di Eugenio, Achilli, De Matos, Gui, Podda. All. Bellarte
BELGIO: Idrissi, Ah. Sababti, Dillien, Adnane, Pinheiro, Meyers, Teixeira, Ab. Sababti, Rahou, Dahbi Reda, Ghislandi, Leo, El Fakiri, Paulus. All. Bachar
ARBITRI: Martin Matula (SVK), Peter Budac (SVK), Giulio Colombin (ITA), crono: Chiara Perona (ITA)
MARCATORI: pt 10'02" Dillien (BEL), 19'01" Merlim (ITA),  st 7'23" Japa Vieira (ITA), 9' Japa Vieira (ITA), 16'58" Tonidandel (ITA)
NOTE: ammoniti Dahbi Reda (BEL)

PRIMO TEMPO - La prima occasione azzurra è sul destro di Japa Vieira, è bravo però su di lui Idrissi in uscita a negargli il vantaggio. Il duello tra i due si ripete al 4' con una grande conclusione del giocatore della Came, sulla quale l'estremo difensore belga si supera in tuffo. L'Italia alza i giri del motore e Cainan ci prova con un pallonetto dalla sua metà campo che si infrange però sulla traversa. in campo però c'è anche il Belgio, che prova ad affidarsi alla qualità di Rahou che si procura un paio di angoli sui quali Adnan scarica il destro, trovando però  Miarelli. Al 9' l'Italia produce un'altra grande chance: belllissima giocata di Cesaroni che salta secco un  avversario e poi offre sul secondo palo a Japa Vieira: il pivot scarica il destro di prima intenzione ma sbatte sulla traversa. Il Belgio replica poco dopo con una grandissima conclusione, e poi trova il vantaggio con Dillien in ripartenza: 1-0 Belgio. Il gol da enorme fiducia alla nazionale Belga, che sfiora addirittura il raddoppio,  negato da una super parata di Miarelli su Diniz.Al 13' slalom di Merlim che però calcia centrale e trova la risposta bassa di Idrissi. L'Italia da una parte, a tratti, sembra perdere un pizzico di fiducia, che va tutta dalla parte del Belgio.Quasi allo scadere del primo tempo però Merlim sigla il pareggio con una giocata delle sue: dribling rapido e destro secco, stavola Idrissi deve raccogliere la palla in fondo al sacco. A Prato è 1-1 all'intervallo. 

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa subito grande chance per l'Italia, Murilo serve Cesaroni sul secondo palo, ma il laterale del CMB  calcia in maniera morbida e la palla sfila oltre il palo. Gli azzurri provano a fare la partita, ma il Belgio punge e lo fa con Sababti ed una conclusione di Leo alta di poco al 5'. Al 7' è Motta a girarsi splendidamente ma la sua conclusione si infange sull'ennesimo legno di giornata ed il risultato non si schioda. Da palla inattiva, al 7'. gli azzurri trovano il primo vantaggio: De Matos pesca Japa Vieira in area, il pivot controlla e girandosi batte Idrissi per il 2-1. Dopo il vantaggio gli azzurri si sciolgono, il Belgio è costretto ad alzare il baricentro e gli azzurri ne approfittano per il 3-1: Motta offre un cioccolatino a Japa Vieira che deve solo spingere in rete da posizione centrale. L'intensità fisica della partita si alza, il Belgio prova a rispondere sull'asse Diniz-Leo,  ma è Miarelli a negare in spaccata il 3-2 al Belgio. I minuti passano, il risultato non cambia, e allora il Belgio chiama time-out e si gioca la carta del portiere di movimento. Alla prima azione il Belgio sfiora il gol, ma l'Italia riparte in contropiede e con Tonidandel infila il 4-1. Nell'ultimo minuto l'Italia si procura anche un tiro libero con Motta che si fa murare da Idrissi. Si resta sul 4-1. Per gli Azzurri arriva così la quarta vittoria in altrettante gare disputate, quanto basta per aprire il ciclo Bellarte nel miglior modo possibile ma, soprattutto, festeggiare la qualificazione agli Europei del 2022. 



Fonte: Ufficio Stampa Divisione Calcio a 5