L'Italservice Pesaro passa a Cosenza: sulla vittoria ci sono i timbri di Tonidandel e Canal

Seconda vittoria consecutiva, quinto risultato utile consecutivo e quarto posto agganciato. Il messaggio che arriva Cosenza è chiarissimo: l’Italservice Pesaro c’è. Considerazioni che emergono dopo il 2 a 0 con cui i biancorossi hanno espugnato il palas della Pirossigeno Cosenza, grazie alle reti decisive nel secondo tempo di capitan Tonidandel e Canal. Più in generale, grazie ad una prova quadrata, intensa e anche cinica nei momenti chiave della gara. Una differenza sostanziale questa rispetto alle gare scorse, con il quintetto di Fausto Scarpitti che è stato – finalmente – più concreto e più efficace sottoporta.

IL MATCH – Nel primo tempo la sfida è equilibrata. I padroni di casa creano qualche occasione in più dei biancorossi, ma Putano risponde sempre presente e anche grazie in particolare ad un paio di interventi si va al riposo a reti inviolate. Nella ripresa l’Italservice cresce col passare dei minuti e la cronologia dei gol rispecchia bene la prestazione. Così al 5′ ecco Tonidandel che va in rapida transizione e scarica un bolide all’angolino che vale lo 0 a 1. Quattro minuti dopo arriva anche il raddoppio, con Canal che su break e assist al bacio di Andrè Ferreira infilza il portiere di casa per la rete dello 0 a 2. Pesaro l’ha messa sui binari giusti e Cosenza che non sfonda si gioca la carta del portiere di movimento. Ma la difesa dell’Italservice è solida anche in questa fase. Anzi, De Oliveira ruba palla e potrebbe calare il tris, ma la la sua conclusione da distante, con la porta quasi sguarnita, termina fuori di poco. Poco importa, i rossiniani tengono benissimo sino all’ultimo e al suono definitivo della sirena possono esultare. Altra vittoria e quarto posto agguantato. Le altre big del campionato sono avvertite: l’Italservice Pesaro c’è.

PIROSSIGENO COSENZA – ITALSERVICE PESARO 0-2 (0-0 p.t.)

PIROSSIGENO COSENZA: Del Ferraro, Poti, Grandinetti, Bavaresco, Petry, Cantisani, Lambre, Adornato, Fanelli, Pagliuso, Iaria, Felipinho. All. Tuoto

ITALSERVICE PESARO: Putano, Tonidandel, Belloni, Andre Ferreira, De Oliveira, Luberto, Vavà, Dener, Pires, Canal, Della Costanza, D’Ambrosio. All. Scarpitti

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli) Massimo Seminara (Palermo); crono: Francesco Saverio Mancuso (Lamezia

MARCATORI: 5’28” s.t. Tonidandel (I), 9’28” Canal (I)

NOTE: ammoniti Dener (I), Felipinho (P), André Ferreira (I)


Ufficio Stampa Italservice Pesaro