L'Italservice sbanca Aversa con un primo tempo perfetto: la apre e chiude Borruto, è 6-1 al Napoli

Vittoria netta, gara-1 delle semifinali è dell’Italservice Pesaro. Ma sabato al PalaFiera tutto ciò non conterà nulla.

Una grande Italservice Pesaro sbanca Aversa e si porta sull’1-0 nella serie delle semifinali scudetto. Nel primo round giocato al PalaJacazzi, i biancorossi hanno superato 6-1 il Napoli davanti a una meravigliosa cornice di pubblico campana, che non ha smesso un secondo di cantare e incitare. Il club del presidente Lorenzo Pizza ora avrà due chance in casa propria, entrambe al PalaFiera di Pesaro (sabato alle 20 gara-2, lunedì stessa ora eventuale gara-3), per conquistare un altro successo e volare alle finali scudetto. 

Il regolamento infatti è completamente diverso dai quarti di finale: non c’è sommatoria di gol, bensì si gioca alla meglio delle tre partite. In sostanza, chi ne vince prima due passa il turno. Sabato davanti ai propri tifosi servirà però un’altra prestazione come quella offerta ieri sera. Perché si trattava “solo” di gara-1; perché il Napoli è una squadra ricca di campioni; perché i partenopei arriveranno nelle Marche feriti, arrabbiati e decisi a rifarsi del kappao di ieri.

LA PARTITA – Un successo maturato quasi interamente nei primi 10 minuti di incontro, dove Borruto e soci volano sul 5-0 già a metà frazione. Proprio il “Cobra” Borruto morde e sblocca il match dopo appena 24”, De Oliveira raddoppia di forza, Taborda cala il tris, Salas il poker in contropiede e Cuzzolino, che in mezzo a queste realizzazioni spacca anche la traversa da piazzato, firma il pokerissimo sfruttando uno svarione difensivo. Fernandinho accorcia sul 5-1 con cui si arriva all’intervallo, sfruttando un assist di Coelho. C’è spazio anche per un altro legno, che colpisce Taborda. 

Nella ripresa, la sofferenza non manca ma Pesaro controlla fino alla sirena. I campani colpisco due legni con Fortino e Coelho prima di inserire il power play. L’Italservice regge l’urto, inserisce anche lei il quinto di movimento, segna il 6-1 con Borruto e alla sirena esulta. Ci siamo presi gara-1. Nell’altra semifinale, la Feldi Eboli ha superato 6-0 l’Olimpus Roma.

Testa ora a gara-2 dove servirà tutto il supporto della tifoseria per conquistare un’altra finale.


NAPOLI FUTSAL-ITALSERVICE PESARO 1-6 (pt 1-5)

NAPOLI FUTSAL: Lo Conte, F. Perugino, Bruno Coelho, Fernandinho, Fortino, Grasso, Hozjan, Arillo, De Simone, Peric, Amirante, Turmena, Pagliaro, Capiretti. All. Basile

ITALSERVICE PESARO: Espindola, Tonidandel, Salas, Borruto, Canal, Obbar, Frontino, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira, De Luca, Vesprini, Cianni, Mariani. All. Colini

ARBITRI: Simone Micciulla (Roma 2), Alex Iannuzzi (Roma 1), Massimo Tariciotti (Ciampino), crono: Fabio Maria Malandra (Avezzano)

MARCATORI: pt 0'24'' Borruto (P), 3'28'' De Oliveira (P), 5'22'' Taborda (P), 9'15'' Salas (P), 10'17'' Cuzzolino (P), 18'17'' Fernandinho (N), st 17'39'' Borruto (P)

NOTE. ammoniti Grasso (N), De Luca (P), Peric (N)