breaking news
  • 05/02/2023 22:17 Serie A, nel secondo Sky-Match Napoli-Italservice Pesaro 5-2
  • 05/02/2023 19:56 Serie A, nel primo Sky-Match Feldi Eboli-Petrarca 4-0
  • 04/02/2023 21:23 Serie A2F, anticipo 16^ giornata (girone A): Bagnolo-Jasnagora 5-5
  • 04/02/2023 20:06 Serie A femminile, anticipo 17^ giornata: Lazio-VIP 6-5
  • 03/02/2023 15:38 Coppa Italia Serie B, Sammichele-Diaz anticipata al 7 febbraio
  • 02/02/2023 15:30 Coppa Italia Serie B, New Taranto-Dream Team si gioca l'8 febbraio

16/01/2022 16:16

L'Olanda è dietro l'angolo, Bellarte rassicura: ''Ho scelto i giocatori per la squadra migliore''

Alla vigilia della partenza in direzione Olanda, il commissario tecnico Massimiliano Bellarte ha parlato in conferenza stampa per toccare i temi fondamentali in vista degli Europei e della partita di esordio del 20 gennaio contro la Finlandia. Il tecnico pugliese ha cominciato dalle scelte sulle convocazioni.


“Come ho già risposto alla stampa kazaka che mi ha fatto questa domanda, il mio compito non è portare i giocatori più forti, ma quelli che sono in grado di formare la squadra migliore. Capisco che ognuno possa avere idee differenti in base a quello che ha visto, io ho scelto in base allo stesso criterio. In Olanda con un solo pivot? Anche il Portogallo aveva un pivot solo in Lituania, ritengo che ci siano giocatori come Cainan in grado di svolgere il ruolo”. 


Bellarte non sì è sbilanciato sugli obiettivi.


“Quello che stiamo facendo è un percorso, nel quale dobbiamo cercare di vincere più partite possibili. Tra gli obiettivi mi era stato chiesto anche di abbassare l’età media della squadra, quindi alcune scelte sono state fatte anche in funzione di questo. Faccio l’esempio del Portogallo, che negli Europei del 2003 è uscito ai gironi e oggi è campione d’Europa e del Mondo in carica”. 


Gli Azzurri stanno facendo i conti con quattro positività, una incognita non da poco visto che Bellarte dovrà comunicare alla UEFA i 14 in lista, ai quali si aggiungono due riserve e ci sarà da valutare la disponibilità di coloro che ad oggi risultano positivi. Tra questi pesano soprattutto i casi di Merlim e Murilo: domani è previsto un ulteriore giro di tamponi. 


“Credo che tutte le cose sì possano allenare, tranne la sorte - ha detto Bellarte in chiusura di conferenza. - Quale è la squadra da battere? Per quanto ci riguarda sono Finlandia, Slovenia e Kazakistan… poi penseremo eventualmente agli altri”.


esp.