L'Olimpia Verona riparte da dove si era fermata: poker d'autore all'Orange Asti, la capolista vola

Vittoria sofferta per l’Olimpia Verona che all’AGSM Aim Forum supera un ostico Asti per 4-1. Un successo arrivato al termine di una partita che ha visto, specialmente nella prima frazione di gioco, la squadra gialloblù leggermente sottotono, per poi venire fuori nella ripresa con una prestazione da prima della classe.


LA CRONACA - La determinazione dell’Olimpia si vede fin dalle prime battute di gioco con delle conclusioni belle ma parate da un ottimo Tropiano.


Dopo un salvataggio sulla riga di Titon, lo stesso giocatore poco dopo impegna il portiere piemontese. Ci prova Ortega, Trapiano para ancora. Al 7’ Olimpia vicino al gol con Titon che di esterno destro impegna il portiere ospite che si salva in angolo. L’Asti tenta una timida reazione con Curallo che dopo essersi liberato di Mascherona, fa partire un tiro che Siqueira para con sicurezza.


Si gioca a senso unico con i gialloblù che mostrano carattere e voglia di vincere, creano molte occasioni e difendono in maniera egregia. Il gol arriva al 13’ quando Tropiano esce a vuoto sul lungo lancio di Siqueira. Lo stesso portiere ospite si riscatta poco dopo sulla conclusione precisa di Beluco. Al tramonto del primo tempo scaligeri vicino al raddoppio quando il tiro di Alba non viene intercettato per un soffio da Titon a pochi passi dalla porta.


Nella ripresa al 7’ viene espulso Rocha per doppia ammonizione e in superiorità numerica l’Asti perviene al pareggio con Mendes. Pareggio che dura poco perché al 10’ dagli sviluppi di un calcio d’angolo Ortega con una bomba al volo trova il gol del 2-1. I gialloblù insistono ancora e al 12’ puniscono i piemontesi per la terza volta quando Alba insacca la palla in rete al termine di un bello scambio con Ortega. Al 15’ l’Asti schiera il portiere di movimento per cercare di recuperare lo svantaggio. Al 16’, dopo un’infinità di palle gol non andate a buon fine, arriva il meritato gol per Titon che, dopo essersi liberato di un paio di giocatori, da posizione angolata firma il 4-1 finale.


Felice Gattamelata (da L’Arena)


OLIMPIA VERONA-ORANGE FUTSAL ASTI 4-1 (pt 1-0)
OLIMPIA VERONA: Siqueira, Leleco, Alba, Ortega, Titon, Portinari, Giannattasio, Mascherona, Rocha, El Aafi, Beluco, Mazzoni. All. Castagna

ORANGE FUTSAL ASTI: Tropiano, Ramon, Da Silva, Curallo, Mendes, Merlo, Montauro, Bisco, Tizzano, Ghouati, Borgnetto, Solaro. All. Morellato

ARBITRI: Kenan Kreso (Trieste), Luca Paverani (Roma 2), crono: Massimiliano Rasia (Bassano del Grappa)

MARCATORI: pt 13'20'' Siqueira (OV), st 6' Mendes (OA), 9' Ortega (OV), 12' Alba (OV), 16' Titon (OV)

NOTE: ammoniti Rocha (OV), El Aafi (OV). Espulso al 5' del s.t. Rocha (OV) per somma di ammonizioni






Foto: Caterina Zattarin